2°Div/B. Celano-Fano termina soltanto 0-0

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2948



CELANO. Un Celano poco determinato si è lasciato bloccare 0-0 dal Fano, compagine apparsa tutt'altro che trascendentale. Punto discreto in ottica classifica che ha generato però rimpianti per l'undici celanese, che avrebbe certamente meritato miglior sorte. Tante le occasioni da rete create che, proprio come a Poggibonsi sette giorni fa, non sono state finalizzate dagli avanti biancazzurri. Per quanto riguarda il gioco nulla da rimproverare agli uomini di Modica, ai quali è mancata soltanto un po' di cattiveria e maggiore precisione sotto porta.
Gara dai due volti. Non bene il primo tempo con il Fano più volte vicino al vantaggio ed i celanesi troppo contratti ed attenti più a difendere che ad attaccare. Nella ripresa, complice la doppia espulsione ai fanesi Bartolini al 42esimo e Caccioli al 77esimo, l'inerzia della gara è ovviamente cambiata con il Celano vicinissimo in più frangenti al gol.
I marsicani non sono stati certo aiutati dalla fortuna ma sono parsi piuttosto evidenti in zona rete gli errori del pacchetto avanzato di mister Modica.
Se da una parte l'attacco ha un po' deluso le attese, la difesa invece ha risposto alla grande. La retroguardia biancazzurra, numeri alla mano, è una delle meno battute dell'intero raggruppamento con un solo gol al passivo nelle ultime 4 uscite.
Domenica prossima i celanesi faranno visita alla quotata Lucchese, che ieri ha espugnato 1-0 il campo dell'Itala San Marco. In casa gli uomini di Modica hanno sempre ottenuto risultati, manca a questo punto qualche buon risultato in trasferta per raggiungere con meno preoccupazioni l'obiettivo salvezza. Con la Lucchese non sarà certo facile ma il Celano ha tutte le carte in regola per tornare imbattuto dal Porta Elisa.

CELANO-FANO, LE AZIONI CHIAVE

Bene il Fano. Avvio di gara di chiara marca ospite. Dopo appena 60 secondi Bertolani si rende pericoloso in area con un assolo guadagnando però soltanto un corner. Il Celano è guardingo e ha qualche difficoltà nell'imbastire azioni offensive degne di nota. Al quarto d'ora diagonale impreciso di Marchetti che non approfitta di un'amnesia della retroguardia di casa.

Botta e risposta. A cavallo della mezz'ora le due compagini si rendono pericolose. Per il Celano conclusione a lato di Villa da ottima posizione. Per il Fano Bartolini si lascia ipnotizzare dalla tempestiva uscita bassa del portiere Amabile che salva il risultato.

Emozioni su calcio piazzato. Entrambe le compagini sono ordinate e molto abili nel chiudere ogni varco. In questa situazione solo un calcio piazzato è in grado di rompere gli equilibri. Per il Celano ci prova senza fortuna Iozzia di testa sugli sviluppi di una punizione di Negro. Al 40esimo Marchetti calcia fuori bersaglio un piazzato particolarmente invitante quasi dal limite dell'area di rigore.

Fano in 10 uomini. Al 42esimo gli ospiti restano in inferiorità numerica per doppio giallo a Bartolini. Decisione sacrosanta del direttore di gara che però ha scatenato le proteste dei giocatori del Fano.

Avvio veemente del Celano. Il Fano subisce il contraccolpo psicologico per l'inferiorità numerica e subisce gli attacchi dei biancazzurri. Nei primi 10 minuti doppia occasione per i padroni di casa. Prima il portiere Lombardi allontana la minaccia su punizione di Negro e successivamente ancora l'estremo difensore fanese è superlativo nel chiudere lo specchio della porta a Villa. Per il Fano da registrare nella ripresa soltanto un calcio piazzato velleitario di Marchetti.

Solo abruzzesi in campo. Al 26esimo ancora Villa in acrobazia, innescato da Marasco nel cuore dell'area di rigore, trova Lombardi prontissimo alla respinta.

Il Fano resta in 9. Al 32esimo gli ospiti perdono un altro uomo per doppio giallo. Si tratta ci Cacciolo ingenuo nel commettere fallo sul neo-entrato Cesaro. Una manciata di minuti dopo la più nitida palla gol della partita capita sui piedi di Palmiteri che in scivolata su assist di Cesaro manda la sfera sul palo. È l'ultima emozione del Piccone con il Celano che al 47esimo resterà in 10 uomini per l'espulsione del difensore Iozzia.
Nel Celano il tecnico Modica si è affidato al collaudato 4-3-3. Tursi, Zaccardi, Iozzia e Tamburro a protezione della porta difesa da Amabile. Trio di centrocampo formato da Villa, Marfia e Franzese. In avanti spazio al tridente veloce Negro-Bongiovanni-Marasco. A partita in corso hanno fatto il loro ingresso in campo Cesaro, Palmiteri e Barbetti.
Nel Fano mister Cornacchini ha scelto il seguente undici base: Lombardi, Bruno, Marinucci, Palermo, Caccioli, Finucci, Ionni, Marchetti, Bartolini, Del Pinto e Pazzi.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Carrarese-Sangiustese 0-2
Celano-Fano 0-0
Giacomense-Poggibonsi 2-0
Gubbio-Colligiana 0-1
Itala San Marco-Lucchese 0-1
Nocerina-Bellaria 3-0
Prato-Bassano Virtus 3-3
Sacilese-Sangiovannese 0-1
San Marino-Pro Vasto 2-2

Classifica: Lucchese 12; San Marino 9; Carrarese 9; Nocerina 8; Colligiana 8; Prato 8; Sacilese 8; Sangiovannese 8; Celano 7; Poggibonsi 7; Giacomense 6; Sangiustese 6; Bassano V. 5; Gubbio 5; Itala S.Marco 5; Fano 3; Bellaria 3; Pro Vasto 2.

Prossimo turno: Bassano V.-Gubbio; Bellaria-Itala S.Marco; Carrarese-Prato; Colligiana-Sangiovannese; Fano-Giacomense; Lucchese-Celano; Nocerina-Sacilese; Poggibonsi-San Marino; Sangiustese-Pro Vasto.

Andrea Sacchini 21/09/2009 9.10