Serie D. L'Aquila non si ferma più: superato 2-0 il Morro D'Oro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2070



MORRO D'ORO. L'Aquila espugna 2-0 il terreno del Morro D'Oro e sale a quota sei in classifica. Due su due per gli uomini di Cifaldi che non potevano iniziare il campionato in maniera migliore.
A Morro D'Oro successo limpido degli aquilani, che hanno dato continuità al roboante successo ottenuto sette giorni fa al Fattori con l'Elpidiense.
L'Aquila gioca col piglio da grande e con due squilli al Comunale spaventa le dirette avversarie per la corsa ai play-off. I rossoblù vincono e convincono per qualità di gioco, pressing e sfruttando al meglio le due migliori qualità della squadra: umiltà e caparbietà.
L'Aquila, squadra compatta, equilibrata e ben organizzata, ha dato nuova prova di aver assimilato al meglio i meccanismi offensivi e difensivi del tecnico.
Al Morro D'Oro, malgrado una buona reazione nella ripresa dopo il doppio svantaggio, non è rimasto che inchinarsi al maggior tasso tecnico di una L'Aquila caricata a mille dal proprio allenatore.
Avvio di gara di chiara marca ospite. Già all'ottavo Vaglini a tu per tu con Della Pelle si lascia anticipare dall'estremo difensore del Morro. È il preludio della rete aquilana che giunge al 14esimo con Ruscitti, il più lesto ad insaccare dopo la traversa colpita da Villa direttamente su calcio di punizione.
Passano i minuti e con Colella senza fortuna L'Aquila ha la possibilità di chiudere il match già dopo una ventina di minuti. L'errore del bomber rossoblù potrebbe costare caro se solo il diagonale Costantino al 39esimo fosse stato più preciso.
Nella ripresa cambia poco o nulla e alla mezz'ora, senza aver corso nessun pericolo fino ad allora, L'Aquila mette in ghiaccio il risultato con Ruggiero, il più lesto a ribadire in rete una corta respinta del portiere di casa.
Dopo il 2-0 la compagine aquilana si rilassa e concede qualche azione di troppo all'undici di Morro D'Oro che comunque non ha la forza di ribaltare il match. A bocce ferme la compagine di Cifaldi ha ben impressionato in termini di gioco, grinta e personalità.
Ne L'Aquila il tecnico Cifaldi ha scelto il seguente undici titolare: Modesti, Nardoianni, Cavasinni, Ruscitti, Di Francia, Ruggiero, Serafini, Colella, Pietrella, Villa e Vaglini. A match in corso hanno fatto il loro ingresso in campo Sparacio, Recchiuti e Di Nardo.
Nel Morro D'Oro mister Sabatelli si è affidato a Della Pelle, Andreoli, Costantini, Cocca, Di Bonaventura, Capparuccia, Tonelli, Malagnino, Costantino, Lezcano e Ragatzu. Ha diretto l'incontro Pierantoni di Ancona davanti a circa un migliaio di spettatori con folta rappresentanza ospite.
Domenica L'Aquila ospiterà in casa la Civitanovese. Il Morro D'Oro, invece, è atteso dall'insidiosa trasferta sul campo dell'Olympia Agnonese.

Andrea Sacchini 14/09/2009 10.48