Serie D. Gol ed espulsioni: Chieti-Casoli termina 2-2

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1953


CHIETI. Termina 2-2 all'Angelini il derby tra Chieti e Casoli. Vantaggio neroverde al 28esimo con Rosa bravissimo a finalizzare una splendida azione corale rifinita da Safon. Primo pareggio del Casoli realizzato da Morga su rigore al quinto del secondo tempo per fallo da ultimo uomo in area di Serpico ultimo uomo sullo stesso centravanti. Il vantaggio ospite è stato siglato ancora da Morga al 15esimo abile nel depositare nel sacco un preciso suggerimento di Zerillo dalla sinistra. Il definitivo 2-2 è giunto al 44esimo da Mucciante di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Risultato tutto sommato giusto che in fin dei conti ha premiato la caparbietà e l'impegno di entrambe le compagini, che hanno offerto uno spettacolo gradevole e continuo lungo tutto l'arco del match.
Nella prima frazione di gioco l'undici di Vivarini crea un numero sensibile di palle gol, confermando di attraversare un momento psicofisico positivo dopo il brillante successo dell'esordio con la Santegidiese. Dopo l'1-0, con il Casoli in evidente difficoltà, il Chieti va vicinissimo al raddoppio in almeno un paio di occasioni. Nella fattispecie grida ancora vendetta la traversa colpita da Rosa alla mezz'ora.
Complice l'espulsione di Serpico al 50esimo, nella ripresa il Casoli ha preso maggior coraggio e dal possibile passivo di 2-0 ribalta addirittura la contesa sull'1-2.
Al 25esimo della ripresa cambia ancora la partita con gli ospiti che restano in dieci per una sciocca espulsione di Romano. Il Chieti, che in ogni caso non aveva mollato i remi in barca neanche in inferiorità numerica, dal possibile 1-3 trova la forza quasi allo scadere di raddrizzare il match.
Gara dunque dai due volti. Meglio il Chieti nel primo tempo e Casoli più battagliero e pericoloso nei secondi 45 minuti di gioco.
Nel Chieti il tecnico Vivarini ha confermato a grandi linee lo stesso undici della settimana scorsa: D'Ettorre, Safon, Ferretti, Costa, Serpico, Mucciante, Savi, Vitone, Rosa, Di Giovanni e Scibilia.
Nel Casoli mister Logarzo ha scelto il seguente schieramento: Bighencomer, Giusti, Romano, Cordisco, Camasta, Di Napoli, D'Arcante, Partipilo, Morga e Minella. Arbitro della contesa è Giacomazzi della sezione di Fermo davanti a circa 800 spettatori.
A fine gara il tecnico Vivarini si è rammaricato soprattutto per le occasioni sciupate dai suoi: «sull'1-0 potevamo chiudere la partita. Ad onor del vero una volta passati in svantaggio abbiamo anche rischiato di passare sull'1-3».
Domenica prossima il Chieti è atteso dalla difficile trasferta di Porto Recanati. Per l'occasione Vivarini spera di disporre a tempo pieno dell'acciaccato Mainella e del bulgaro Plostakov, il cui transfert è atteso a giorni dalla federazione calcistica del suo paese. Il Casoli invece ospiterà in casa l'Atletico Trivento.

Andrea Sacchini 14/09/2009 10.16