Stasera esordio in Super 10 de L'Aquila Rugby. Cerasoli:«siamo pronti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1908



L'AQUILA. È tutto pronto a L'Aquila per l'esordio nel Super 10 de L'Aquila Rugby contro il Viadana vice-campione d'Italia.
L'impegno per la caratura tecnica del quindici avversario è ostico ma per i neroverdi tutto è possibile con l'aiuto del pubblico di fede aquilana.
L'appuntamento è per le 19.00 di questa sera al Fattori di L'Aquila. L'incontro, valido come anticipo della prima giornata del torneo, verrà trasmesso in diretta su RaiSport Satellite.
Il tecnico Di Marco a meno di sorprese dovrebbe scegliere il seguente quindici titolare: Manawatu, Rebecchini, Rosa, Myring, Nitoglia, Fraser, Roccuzzo, Castany, Leonardi, capitan Zaffini, Purdy, Viaggi, Bustos, Cerqua e Pietrosanti. Pronti a dare il proprio contributo a gara in corso Barbieri, Gatti, Sacco, Cialone, Angeloni, Menè, Pallotta, Paolucci e Nicolli.
Il Viadana, guidato da mister Bernini, si presenterà con il seguente schieramento: Law, Robertson, Harwey, Cox, Pratichetti, Johanson, Canavosio, Benatti, Birchall, Persico, Goldenhuys, Del Fava, Garcia, il capitano Ferraro e Milani. In panchina Santamaria, Redolfini, Hohneck, Caffini, Brancoli, Hola, Sepe e Cagna.
Il match verrà diretto da Traversi della sezione di Rovigo. In tribuna è prevista la presenza del presidente federale, Giancarlo Dondi.
L'Aquila Rugby manca dal massimo campionato italiano da due anni. Il match è ovviamente carico di significati in quanto cade a cinque mesi dal terremoto che ha devastato la provincia aquilana. Per questo motivazioni e grinta non mancheranno come conferma a PrimaDanoi.it Carlo Cerasoli: «siamo carichi ma tranquilli e fiduciosi di affrontare il primo impegno di campionato. La preparazione fisica e tecnica è andata spedita. Siamo pronti».
«Abbiamo provato diverse soluzioni tattiche» – spiega la seconda linea neroverde – «e tutti nostri movimenti difensivi e offensivi. Abbiamo studiato al meglio in Viadana per non risultare impreparati per il match».
Il Viadana, vice-campione d'Italia, è una delle compagini più ostiche dell'intero campionato. Cerasoli spiega come deve essere affrontato: «è sicuramente la squadra più forte del campionato insieme al Treviso. Deve essere affrontato certamente in maniera decisa senza timore».
«Noi non abbiamo paura» – conclude Cerasoli – «la forza di questa squadra è il gruppo. Noi non siamo una squadra materasso. L'obiettivo primario è la salvezza ed abbiamo tutte le carte in regola per raggiungerlo. A mio avviso abbiamo anche le potenzialità per puntare più in alto».

IL CALCIO D'INIZIO AFFIDATO A MARTA

Sarà Marta Valente, la studentessa di Bisenti rimasta per 23 ore sotto le macerie del suo appartamento in via Generale Francesco Rossi, a dare il calcio d'inizio simbolico dell'incontro tra L'Aquila e Viadana: «in questi mesi sono stati usati spesso i versi di Gabriele D'Annunzio Abruzzo forte e gentile: io penso sempre a voi, ai ragazzi dell'Aquila Rugby, quei versi sembrano essere stati scritti guardando quello che avete fatto dal 6 aprile ad oggi». Parole toccanti pronunciate dalla ragazza mercoledì sera in occasione della presentazione ufficiale della squadra de L'Aquila Rugby.

Andrea Sacchini 11/09/2009 8.14