Il Pescara esulta: nessun punto di penalizzazione per il caso Cappai

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2246



PESCARA. La Commissione Disciplinare ha assolto in via definitiva la Delfino Pescara per il caso Cappai. La società dunque non riceverà in classifica alcun punto di penalizzazione. L'accusa, in precedenza, aveva richiesto per il Pescara il -2 da scontare nel campionato in corso.
Il caso era relativo al tesseramento l'estate scorsa del calciatore Cappai, per il quale l'ex proprietà Soglia non aveva presentato adeguata fidejussione bancaria a protezione del contratto che aveva sforato il budget-tipo. Il club biancazzurro è stato difeso dinanzi la Commissione Disciplinare dall'avvocato Eduardo Chiacchio,
che già a maggio riuscì nell'impresa di rinviare a settembre il giudizio per un vizio di forma relativo al deferimento a carico della Delfino Pescara, società che ha acquisito il titolo sportivo della Pescara calcio. L'ex presidente Gerardo Soglia, invece, è stato inibito per tre mesi. La notizia del proscioglimento della Delfino Pescara dal caso Cappai è stata diffusa nella serata di ieri. Questo il testo della sentenza integrale.
Ovviamente il verdetto è stato accolto con viva soddisfazione da parte dell'entourage biancazzurro che ora potrà concentrare tutti i propri sforzi verso la rincorsa alla serie B.
In casa Pescara è tutto pronto per l'impegno casalingo di domenica contro la Valle del Giovenco. All'Adriatico arriverà un avversario apparentemente in crisi, ferito dopo il brutto inizio di questo campionato. In tal senso Cuccureddu in settimana ha messo in guardia i suoi dalle insidie del match con i biancoverdi: «ogni partita sarà difficile da qua a fine campionato. Quando si gioca con il Pescara soprattutto in questa categoria nessuno ci sta a fare brutta figura. Sarà un impegno duro, noi vogliamo far bene. Bisogna metterci più attenzione ed un pizzico di cinismo».
Fondamentale sarà ripartire evitando gli errori commessi a Lanciano: «lì abbiamo peccato un po' di presunzione. La squadra deve crescere soprattutto mentalmente. In diverse occasioni, soprattutto nella ripresa, occorreva maggiore attenzione. La squadra però ha tutte le potenzialità per condurre un campionato di vertice. Domenica vincere con la Valle del Giovenco è d'obbligo».

NOTIZIARIO

Proseguono intanto gli allenamenti per il Pescara che si è trovato ieri allo stadio Comunale di Città Sant'Angelo. Solo problemi di abbondanza per il tecnico biancazzurro Cuccureddu che potrà disporre dell'intera rosa. Il solo Andrea Gessa ha svolto lavoro differenziato per un piccolo problema muscolare ampiamente superabile per dopodomani.
Nessun dubbio di formazione per il mister che a meno di sorprese darà fiducia allo stesso undici di cinque giorni fa a Lanciano. Oggi gli uomini di Cuccureddu svolgeranno una singola seduta pomeridiana al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo.
La Lega infine ha accolto la richiesta del Pescara di giocare il match interno con la Valle del Giovenco con il lutto al braccio per la scomparsa del tifoso biancazzurro Luca Crisante, tragicamente scomparso domenica scorsa in un incidente stradale mentre cercava di raggiungere Lanciano.

Andrea Sacchini 11/09/2009 8.02