Pineto Volley. La documentazione è completa ma resta l'esclusione dalla A1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4803



PINETO. Il Pineto Volley è stato escluso dalla serie A1 perché non avrebbe presentato alla Federazione la necessaria documentazione. Il condizionale è d'obbligo in quanto, in seconda analisi, sembra chela società abbia tutti i requisiti giuridici e sportivi per essere ammessa al massimo campionato di pallavolo maschile. Ormai da giorni il patron del Pineto Volley, Benigno D'Orazio, denuncia pressioni alla Federazione da parte del Forlì, la società che usufruirebbe del ripescaggio in A1 in caso di forfait degli abruzzesi.
L'iter per conquistare la meritata ammissione nel massimo campionato, malgrado tutti gli stop della Lega, non è ancora concluso. Il Pineto infatti ha ancora la possibilità di sperare nella CAF, la Corte di Appello Federale.
Ieri nella vicenda sono intervenuti anche il sindaco di Pineto, Luciano Monticelli e l'assessore allo sport del comune, Alberto Dell'Orletta, che hanno espresso solidarietà per l'attuale situazione del Pineto Volley. In particolare Dell'Orletta ha assicurato il massimo impegno da parte dell'amministrazione comunale per quella che, indubbiamente, rappresenta una risorsa sportiva fondamentale per la cittadina del teramano. Anche il sindaco dunque potrebbe affiancare la proprietà del club pinetese nell'eventualità di una lunga vertenza in tribunale per l'agognata iscrizione.
Nel mentre il presidente del Pineto Volley, Benigno D'Orazio, ha inviato alla Federazione la richiesta di ammissione immediata in A1 del sodalizio abruzzese, chiedendo al contempo l'immediata reintegra della Fidejussione bancaria precedentemente rifiutata.
L'intera documentazione, palesemente in regola, come prova è stata anche consegnata all'amministrazione comunale, che ha potuto constatare le intenzioni positive di D'Orazio.
Il Pineto Volley, dunque, ha confermato di aver predisposto i mezzi finanziari necessari e sufficienti all'accettazione della Fidejussione 2008/2009 pari a 138mila euro circa.
Ieri inoltre, come ulteriore conferma, l'istituto di credito che ha ricevuto la somma ha rilasciato regolare attestazione. In virtù di ciò si attendono novità positive per quella che, negli ultimi anni, è stata la massima espressione del movimento pallavolistico abruzzese.

22/07/2009 9.57