Pattinaggio artistico a Roccaraso: Debora Sbei al comando

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3964



ROCCARASO. L'impegnativa giornata di gare a Roccaraso è stata caratterizzata dalla lunga telecronaca in diretta su Rai Sport che ha avuto un buon riscontro in termini di audience e riscosso unanimi consensi per la qualità complessiva del "prodotto" pattinaggio che si è riusciti a proporre.
Dal punto di vista agonistico è stata una giornata di gare di ottimo livello.
Tra le ragazze si è verificata la sorpresa della giornata, con la regina del pattinaggio mondiale Tanja Romano per una volta seconda: chiaramente il libero di domani potrà sovvertire la graduatoria, ma questo di per se è un dato rilevante anche per la grande performance di Debora Sbei, impeccabile nella combinazione triplo toe loop/triplo salchow e negli altri elementi tecnici, e molto convincente nell'interpretazione del suo tango.
Per l'atleta abruzzese seguita da Sara Locandro, campionessa mondiale junior 2008 di libero e combinata, un esordio straordinario nella massima categoria dopo i successi nell'attività giovanile. L'ottima prova tra le senior della nuova generazione è completato da Cristina Trani: per lei una catena con triplo salchow finale non pulitissimo e uno splendido triplo toe-loop. Buone anche le prestazioni delle altre atlete dell'Accademia Pattinaggio Pescara che rientrano insieme alle tre classificate tra quelle che aspirano a guadagnarsi un posto per i Campionati Mondiali: Valentina Di Paolo si trova in sesta posizione, Annalisa Graziosi è settima.
Nello short maschile guida la classifica provvisoria del libero Andrea Barbieri, impeccabile nella catena triplo lutz-triplo rittbergher (elemento che ha fatto la differenza rispetto agli avversari) e in grado di esprimere grande personalità in pista.
Al terzo posto si è piazzato l'altro gioiello di Sara Locandro, Andrea Aracu, campione europeo 2008, calato con grande intensità interpretativa nella rappresentazione di tematiche ispirate alla cultura iberica che predilige: per lui solo un errore nell'arrivo del triplo rittbergher, non bloccato perfettamente.
Il programma libero di domani determinerà la classifica finale del libero e della combinata e costituirà un elemento di valutazione fondamentale per il c.t. Antonio Merlo in vista dei prossimi appuntamenti internazionali.
13/07/2009 10.47