A Casalincontrada dal 9 al 12 luglio Campionato Italiano di Biliardo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1975



CASALINCONTRADA. È tutto pronto a Casalincontrada, dal 9 al 12 luglio, per la fase finale del campionato italiano di Biliardo. L'evento è organizzato dall'Aics Augusta Ludus, una giovane associazione abruzzese che da quasi un anno è impegnata nel settore dei grandi eventi legati al mondo del biliardo.
Tra le tre categorie già previste nel torneo, biliardo, stecca e boccette, gli organizzatori quest'anno hanno deciso di introdurre in Abruzzo anche il pool e la carambola. La prima disciplina è largamente diffusa in America e praticata molto in Italia, la seconda invece è definita l'elite del biliardo.
La manifestazione è patrocinata dal comune di Casalincontrada e si svolgerà al bocciodromo del paese dal 9 al 12 luglio. A partire da domani, ore 10.00, giocheranno in contemporanea la sezione pool per l'assegnazione del titolo Palla 9 per le categorie femminili e seniores e la sezione carambola. Il 12 luglio il gran finale. Sabato e domenica, tra l'altro, le gare verranno riprese dalle telecamere della Rai, che le trasmetterà in differita su Rai Sport Più un paio di giorni dopo.
Per la carambola non mancherà Marco Zanetti, attualmente tra i primi dieci giocatori nelle classifiche ufficiali dell'Umb, Unione Mondiale Biliardo. Zanetti è stato campione del mondo di tre sponde nel 2002 e nel novembre 2008 in Germania, superando in finale lo svedese Blomdahl. Il curriculum vitae di Zanetti è comunque ricchissimo di successi e riconoscimenti: è stato eletto giocatore dell'anno 2002, è stato due volte campione mondiale di biathlon, due volte vincitore dei tornei Billiard World Association, campione di numerose competizioni del circuito Grand Prix, quindici volte campione italiano di varie specialità e dulcis in fundo vincitore del trofeo Carom Cafè nel 2003 a New York. Tra i record personali nelle tre sponde: serie massima di 19 e miglior partita 45 in 14 riprese con 50 punti in nove riprese, quest'ultimo record mondiale a pari merito con Blomdahl.
Per la sezione pool ci sarà invece Giorgio Margola, forse l'uomo più rappresentativo della disciplina in Italia. È stato campione europeo Seniores Palla 9 nel 2003 e nello stesso anno trionfatore del Black Ball, campione europeo a squadre nel 2005, otto volte campione italiano e fino ad ora 23 volte numero uno del Triveneto con all'attivo oltre 200 gare vinte sul territorio nazionale.

09/07/2009 10.41