125, Aloisi leader in coppa Italia premiato da Rivera

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1279

MARTINSICURO. Promessa mantenuta. Daniele Aloisi, pilota portacolori del Bike e Motor Racing Team, ha vinto la seconda gara della Coppa Italia classe 125 sport.


Il quindicenne centauro di Martinsicuro l'aveva già assicurato nella prima di Misano: «vincerò anche la prossima prova».
Tanto è stato; con questa vittoria, infatti, Aloisi bissa il successo e consolida la sua prima posizione in campionato.
Così domenica 24 maggio l'autodromo Piero Taruffi di Vallelunga ha visto trionfare il pilota di punta del team teramano Bike e Motor dopo una gara spettacolare.
Aloisi, che partiva in pole position sui quaranta concorrenti schierati in griglia di partenza, non è stato fermato neanche da 36 soffocanti gradi e nulla hanno potuto anche i piloti del gruppo di testa che in tutti i modi hanno cercato di risucchiare quell'Aprilia numero 23.
Una bagarre iniziata immediatamente dopo lo spegnersi del semaforo rosso e che si è conclusa solo alla fine, quando Daniele Aloisi ha dimostrato ancora una volta grandi capacità di tecnica e una determinazione che solo un vero talento può possedere arrivando primo sulla linea del traguardo. E proprio il giovane pilota a commentare la sua prova: «E' stata una gara bellissima, per come stava andando non mi aspettavo la vittoria. Avrei voluto allungare ma oggi la mia moto non andava come al solito e quindi mi sono messo in gruppo. Anzi, quando mi sono trovato in fondo al plotoncino mi sono anche un po' innervosito, temevo di non farcela più. Poi, nell'ultimo giro, ho scelto al Tornantino la traiettoria interna per attaccare Oppedisano, che è scivolato, e Bonati: la manovra mi è riuscita e ho difeso la prima posizione con i denti.
Il caldo era quasi insopportabile e l'asfalto era piuttosto scivoloso, comunque è andata bene, sono felice, dedico la vittoria alla mia regione, l'Abruzzo, che ha bisogno di affetto».
Ma la giornata di domenica ha riservato un'altra bella sorpresa a Daniele Aloisi, infatti ospite d'onore a Vallelunga è stato Gianni Rivera, uno dei grandi interpreti della storia dello sport italiano.
Il glorioso calciatore ha sostato con il team Bike e Motor in griglia di partenza accanto a Daniele ed ha premiato il vincitore della seconda prova di Coppa Italia.
Una bella soddisfazione che conferma il notevole lavoro e l'affiatamento dello staff del Bike e Motor: «il successo di Daniele – dice il team manager Alessandro Mazza – viene da due elementi fondamentali: una moto in grado di assicurare ottime prestazioni e la capacità del pilota di condurla. Questi fattori uniti tra loro riescono a garantire i risultati. Siamo veramente soddisfatti di Daniele ma sapevamo che aveva il mezzo per potercela ancora fare e regalare a tutti noi emozioni come queste».
Anche Massimo Ferrante, direttore sportivo del team e preparatore di Daniele Aloisi, dice la sua offrendo un punto di vista sulla classe 125 sport: «Daniele ha dimostrato ancora una volta grinta e determinazione, ha tutte le carte per diventare campione italiano. Non dimentichiamoci che con la 125 sport ci avviciniamo alla GP senza però sfiorarne i costi. Stiamo assistendo ad un progresso continuo che innalza notevolmente il livello delle gare: i distacchi si assottigliano ma soprattutto i tempi continuano ad abbassarsi. Il regolamento consente ai preparatori di "divertirsi" e di far emergere i più bravi».
Il terzo appuntamento con la Coppa Italia è previsto per il 28 giugno all'autodromo del Mugello.
28/05/2009 8.29