Premi Prisco a Santon, Ancelotti, Menarini ed al giornalista De Luca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1589



CHIETI. Si è svolta ieri pomeriggio al teatro Marruccino di Chieti la tradizionale cerimonia di consegna dei premi Giuseppe Prisco e Nando Martellini. I vincitori dell'anno in corso sono stati assegnati alla presidente del Bologna Francesca Menarini, al calciatore dell'Inter Davide Santon, all'allenatore del Milan Carlo Ancelotti ed al direttore di RaiSport Massimo De Luca.
La giuria era stata presieduta da Sergio Zavoli e composta da Edmondo Berselli, Italo Cucci, Antonio Ghirelli, Gianni Mura e Corinto Zocchi, generale di Corpo d'Armata dell'Arma dei Carabinieri e presidente del comitato promotore dell'iniziativa.
Un premio speciale, quello dell'Ussi, è stato anche conferito al giornalista sportivo abruzzese Gianfranco Mazzoni, voce della Formula 1.
La cerimonia ha avuto inizio osservando un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del sisma e di Candido Cannavò, membro della giuria del premio Prisco fin dalla sua prima edizione.
Alla cerimonia erano presenti, tra i tanti, il prefetto Vincenzo Greco, l'amministratore delegato dell'Inter Ernesto Paolillo e l'ex calciatore Mario Corso.

DAVIDE SANTON

“Per molti ragazzi giocare in serie A a 18 anni è un sogno. Per Davide Santon da pochi mesi è una realtà. Serio, concentrato, maturo nonostante la sua giovane età è indicato come l'erede di Giacinto Facchetti, atleta esemplare e di grande spessore umano”. Questa è la motivazione della scelta del difensore dell'Inter, cresciuto nel vivaio nerazzurro ed autore di una stagione sopra le righe anche in Champions League, come miglior giovane.

CARLO ANCELOTTI

Il premio di miglior allenatore è andato a Carlo Ancelotti, attuale allenatore del Milan e vincitore da tecnico di uno scudetto, due Champions League ed una Intercontinentale coi i rossoneri. “Alle indiscusse qualità professionali unisce una grande carica umana che lo rende simpatico agli sportivi italiani indipendentemente dalla fede calcistica. Stile di comportamento equilibrato e responsabile che lo porta a sdrammatizzare, con la sua sottile e pungente ironia, anche le situazioni più difficile e controverse.”

FRANCESCA MENARINI

L'attuale presidente del Bologna è stata scelta perché “brillante dirigente dell'azienda di famiglia, è tifosa rossoblù dall'infanzia e una delle due donne presidente insieme a Rosella Sensi. Ha ridotto i prezzi dei biglietti per giovani e anziani e reso più facile l'ingresso allo stadio di scolaresche e persone disabili.

MASSIMO DE LUCA

Il premio Martellini è andato invece al giornalista Rai Massimo De Luca: “in un mondo di urlatori, venditori di fumo, di improvvisatori, Massimo De Luca con il suo stile sempre pacato, sobrio e garbato mai sopra le righe, costituisce un patrimonio rassicurante per tutti”.

19/05/2009 10.25