Rugby. L'Aquila supera 16-10 la Lazio. La promozione nel super 10 è più vicina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1524



ROSETO. L'Aquila Rugby supera 16-10 la Lazio nella finale d'andata play-off promozione ed avvicina il Super 10. Partita entusiasmante dai valori tecnici ed agonistici elevati, con i neroverdi aquilani sostenuti all'inverosimile a Roseto da oltre 3.500 sostenitori. Un successo fortemente voluto che ha regalato un momento di gioia ai tantissimi tifosi, gran parte sfollati, giunti anche dalla costa al Fonte dell'Olmo di Roseto.
Grande carattere della formazione del duo tecnico Cavallo-Di Marco, sotto per oltre tre quarti di gara e capace di reagire ribaltando in pochi minuti il risultato negli ultimi venti minuti. Passata a condurre 16-10, poi, L'Aquila è stata grandiosa nel resistere agli ultimi disperati attacchi dei laziali.
Parte male L'Aquila, troppo timida e contratta, sotto pressione per l'importanza incredibile della posta in palio. Meglio la Lazio che nei primi minuti approfitta dell'iniziale sbandamento della formazione aquilana. Alla lunga con il passare del tempo la grinta, la volontà ed il cuore degli abruzzesi è venuto fuori con Carpente votato all'unanimità migliore in campo.
Nel primo tempo al decimo prima meta per la Lazio con Marrano ma troppo evidenti gli errori del pack aquilano in copertura degli spazi. Meta seguita dalla fredda realizzazione di Sulpis.
Sullo 0-7 L'Aquila rientra in partita a cavallo del quarantesimo con un preciso piazzato di Sweeney.
Ad inizio ripresa subito una punizione trasformata di Carpente ha portato gli aquiliani a minima distanza dai laziali sul 6-7. Al 19esimo il sorpasso neroverde ancora con un piazzato di Sweeney. Da qui è solo L'Aquila rugby che si è portata sul 16-9 con una metà splendida di Carpente trasformata poi nuovamente da Sweeney. Al 40esimo il punto laziale del definitivo 16-10 è opera di un piazzato di Sulpis contestato dagli spettatori locali.
Con questo successo L'Aquila Rugby può guardare con maggiore tranquillità al decisivo match di ritorno in terra laziale. Appuntamento sabato a Roma con i neroverdi che partiranno da una posizione di leggero vantaggio nei confronti degli avversari.
Vittoria con la Lazio all'andata dedicata da tutti i neroverdi alla memoria di Lorenzo Sebastiani, una delle innumerevoli vittime del sisma che che ha sconvolto l'Abruzzo.

Andrea Sacchini 18/05/2009 11.13