F3 Euroseries. Il pilota pescarese Andrea Caldarelli è pronto al debutto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1061



GERMANIA. È tutto pronto ad Hockenheim, in Germania, per la prima tappa inaugurale 2009 della F3 Euroseries. Tra i piloti al via anche Andrea Caldarelli, che sarà al volante della Dallara-Mercedes della squadra francese SG Formula.
Il giovane pilota pescarese è al debutto assoluto in questa categoria, assolutamente meritato dopo gli ottimi test svolti questo inverno. In gara Caldarelli dovrà sfidare elementi del calibro di Valtteri Bottas, Roberto Merhi e Cesar Ramos, i suoi ex rivali della categoria Eurocup di Formula Renault. Ai nastri di partenza anche gente esperta nella competizione come Jules Bianchi, Stefano Coletti e Sam Bird.
«Mi aspetto un'annata in crescendo» – risponde Caldarelli alla domanda sulle proprie aspettative in questo 2009 – «sono consapevole che almeno all'inizio il mio primo rivale sarà l'inesperienza. L'obiettivo è la zona punti ad ogni gara ma ovviamente non mi dispiacerebbe salire sul podio in qualche occasione. Malgrado l'inesperienza di certo non partirò rilassato ma subito determinato».
Il pilota pescarese è al debutto in Formula 3 Europea. È tanta la differenza con la precedente categoria della Formula Renault: «è decisamente enorme. Non ho ancora trovato il limite della mia Dallara, ci sto ancora lavorando. Bisogna considerare che la Tatuus della Formula Renault è una monomarca e le variazioni tecniche sono molto limitate nel corso del tempo. In F3 al contrario non esiste limite. La differenza tra le due categorie è abissale, ci sono un'infinità di fattori sui quali intervenire per far andare più veloce l'auto».
Da questo punto di vista i test invernali sono stati utili per accumulare maggiore esperienza sul campo: «sono state prove costruttive. I test di fine 2008 li ho impiegati per conoscere la macchina. I successivi per iniziare a fare prove sugli assetti, ammortizzatori e cambio. Ho provato tante soluzioni ed è bello lavorare così. Cercare sempre la miglior scelta possibile ti insegna a maturare in fretta».
Caldarelli è al secondo anno tra le fila della scuderia SG. Conoscere già meccanici e e tecnici alla sua giovane età non può che rappresentare un vantaggio: «sono in ottimi rapporti con tutti. Conosco bene i meccanici, i titolari della squadra e ho casa nella cittadina dove ha sede il team. Con Waldschimidt e Lancaster c'è un buon rapporto professionale».
L'esordio sulla pista tedesca di Hockenheim non spaventa il pilota della SG Formula: «è un circuito che conosco. Per fortuna ho già corso qui nel 2006 con la F.Renault Italia. Abbiamo tempi limitati, soltanto novanta minuti, per testare le vetture il venerdì. Prove libere, qualifica e gare sono molto ravvicinate di conseguenza una rottura meccanica o un'uscita di pista renderebbe tutto più problematico al team».
La tre giorni di gran premio prenderà il via stamattina per le prove libere dalle ore 10.30 alle 12.00. A seguire sabato dalle ore 8.00 alle 8.30 le qualifiche ufficiali. Per i gran premi appuntamento sabato mattina dalle 11.40 alle 12.10 per gara 1 e domenica dalle 10.30 alle 11.10 per gara 2.

LA CARRIERA DI ANDREA CALDARELLI

Andrea Caldarelli è nato a Pescara il 14 febbraio 1990. Le sue prime esperienze al volante risalgono nel periodo compreso tra il 2000 ed il 2002, in varie gare del Campionato Italiano, nel Karting categoria Minikart 60 di cilindrata.
Nel 2003 il pilota abruzzese è passato al Karting categoria 100 cc Junior partecipando al Campionato Italiano. Nello stesso hanno ha preso parte anche all'International Prize a Muro Leccese. Per tutto il 2004, causa studio, Caldarelli non ha corso.
Nel 2005, anno del suo ritorno alle corse, è risultato quarto classificato nella Formula Azzurra con una vittoria, tre podi ed una pole position.
L'anno seguente si è classificato quattordicesimo nel campionato Formula Renault 2.0 con un podio ed una partenza in pole. Vittoria e pole position a Shanghai in Cina nella Formula Renault 2.0 Asia Trophy. Nel 2007 ha partecipato alla Formula Renault 2.0 Eurocup and Italia ma soprattutto è entrato a far parte del TDP, il Toyota Drivers Program con due podi.
L'annata 2008 ha riservato grandi soddisfazioni al giovane pilota italiano, che nella stessa categoria FR ha conquistato il terzo posto sia all'European Championship con dieci podi e sia al West European Championship con tre affermazioni e nove podi. Caldarelli è stato in questo periodo anche test driver della Toyota Formula 1.
Nell'anno in corso, confermato nel TDP, parteciperà alla Formula 3 Euroseries.


15/05/2009