2°Div/B. Celano sconfitto 1-0 anche sul campo del Cuoiopelli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1551



SANTA CROCE SULL'ARNO. Il Celano esce sconfitto 1-0 dal campo del Cuoiopelli e dice definitivamente addio al sogno play-off, divenuto oramai irraggiungibile. Lo svantaggio dalla quinta in classifica ha raggiunto le otto lunghezze. Un distacco importante figlio di una serie di risultati tutt'altro che esaltanti. Il Celano non vince da cinque partite ma ancora peggio ha raccolto la pochezza di sei punti nelle ultime nove uscite.
Confermati in pieno tutti i limiti del Celano degli ultimi due mesi. Buon possesso palla, gioco tutto sommato discreto ma eccessiva fragilità. Con il Cuoiopelli l'ha differenza l'hanno fatta gli episodi. Favorevoli ai padroni di casa e contrari all'undici di Modica, generoso e volenteroso che non ha saputo sfruttare al meglio alcune favorevoli situazioni sotto porta.
Il Celano non sa più vincere ed anche a Santa Croce Sull'Arno è costretto ad alzare bandiera bianca al cospetto di un Cuoiopelli cinico ed abile a sfruttare al meglio le disattenzioni degli abruzzesi.
I biancazzurri di Modica non hanno affatto demeritato ma come al solito hanno pagato a caro prezzo le disattenzioni difensive. Inoltre il gioco del Celano è gran parte improntato sull'offensiva ed è chiaro che quando gli avanti incappano in una giornata negativa vengono fuori tutti i limiti della squadra. La stessa per l'ennesima volta vittima di poca personalità. Reazione dopo lo svantaggio inoltre tutto sommato insufficiente per l'elevato tasso tecnico a disposizione dell'allenatore siciliano.

LA PARTITA

Le formazioni. Modica in partenza conferma il collaudato 4-3-3. Vurchio tra i pali. Linea difensiva a quattro con Zanon, De Maiò, Perricone e Morgante. Trio di centrocampo composto da Giunchi, Fanelli e Caccavallo. In avanti fiducia al tridente formato da Villa, Negro e Dionisi.
Nelle fila del Cuoiopelli il tecnico Iacobelli vara il 4-4-2 classico. Dal primo minuto spazio a Bercigli, Macelloni, Iacoponi, Di Maio, Michelotti, Napolioni, Agnorelli, Caicagli, Granaiola, Granito e Nocciolini.
Arbitro della contesa è Bergher della sezione di Rovigo.

Avvio equilibrato. Primi minuti di sostanziale parità sia per occasioni da rete sia per possesso del pallone. Al quinto minuto padroni di casa insidiosi con Michelotti che da posizione decentrata prova il destro senza fortuna. Per il Celano risponde pochi minuti più tardi Villa che non inquadra lo specchio della porta.

Celano in difficoltà. I padroni di casa col passare dei minuti esercitano maggiore pressione alla retroguardia ospite, costretta a liberare alla meglio. Al 20esimo Caciagli dalla lunga distanza di un nulla manda la sfera sul fondo. Pochi minuti più tardi un preciso cross dalla destra non viene raccolto da Nocciolini.

Finalmente i biancazzurri. Al 25esimo Caccavallo di testa da favorevole posizione non impatta al meglio il pallone. Due minuti più tardi gran girata di Negro con la sfera che si perde alta sulla traversa.

L'episodio chiave. Al 32esimo minuto il Cuoiopelli si porta in vantaggio. Granito è il più lesto di tutti ad insaccare sugli sviluppi di un calcio d'angolo dalla sinistra.

Reazione Celano. I biancazzurri di Modica fino alla mezz'ora non avevano affatto demeritato e malgrado la doccia fredda dello svantaggio provano ad imbastire una reazione convinta. Al 40esimo Caccavallo in piena area di rigore cincischia col pallone e favorisce il recupero della retroguardia toscana. In avvio di ripresa il Celano va vicino al pari nuovamente con Caccavallo che da fuori impegna severamente Bercigli.

Cuoiopelli in contropiede. Col Celano sbilanciato in avanti alla ricerca del pari i padroni di casa risultano essere insidiosi con azioni di rimessa. Al 20esimo Granito a tu per tu con Vurchio si lascia ipnotizzare dall'estremo difensore abruzzese.

Il finale. Modica nel tentativo di raddrizzare il risultato getta nella mischia senza fortuna Cesaro, Shiba e Zaccardi. L'unica vera occasione pericolosa arriva a cavallo della mezz'ora con Negro con sfera terminata sul fondo.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Bassano-Rovigo 1-1
Bellaria-Cisco Roma 0-2
Colligiana-Viareggio 1-2
Cuoiopelli-Celano 1-0
Figline-Poggibonsi 1-0
Giacomense-Sangiovannese 1-0
Giulianova-Gubbio 1-0
Prato-San Marino 1-0
Sangiustese-Carrarese 0-0

Classifica: Figline 57 punti; Prato e Viareggio 46; Giulianova 43; Cisco Roma 42; Gubbio e Bassano 38; Sangiustese 35; Celano 34; Sangiovannese 33; Poggibonsi e Carrarese 32; Giacomense 31; Cuoiopelli 30; Colligiana e Bellaria 29; San Marino 27; Rovigo 19. Cisco Roma penalizzata di 1 punto.

Prossimo turno: Bellaria-Prato, Carrarese-Sangiovannese, Celano-Giulianova, Cisco Roma-Colligiana, Figline-Giacomense, Gubbio-Bassano, Poggibonsi-Sangiustese, Rovigo-San Marino, Viareggio-Cuoiopelli.

Andrea Sacchini 30/03/2009 8.59