Delfino Pescara. Galderisi esonerato. La panchina affidata a Cuccureddu

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2458

PESCARA. Giuseppe Galderisi non è più l'allenatore del Pescara. La decisione, largamente attesa non soltanto dopo il pesante 4-1 patito a Gallipoli, è stata presa all'unanimità da parte di tutti i componenti della società Delfino Pescara 1936.
A Galderisi succede Antonello Cuccureddu che avrà il delicato compito di traghettare la squadra verso la salvezza possibilmente senza passare per la temuta coda play-out.
L'ex tecnico del Foggia paga il disastroso ruolino di marcia degli ultimi mesi che ha fruttato la miseria di sette punti nelle ultime undici partite, con all'attivo soltanto una vittoria. Alla negativa striscia di risultati in campionato si è aggiunta la difficoltà da parte del tecnico di gestire alcune dinamiche all'interno dello spogliatoio. Su tutte il rapporto fortemente deteriorato con alcuni elementi della rosa scarsamente utilizzati. Da questo punto di vista il pensiero cade inevitabilmente a Ferraresi, forse il mediano più tecnico a disposizione, relegato addirittura in tribuna a Gallipoli.
Il tutto marcando l'attenzione sulla dura contestazione all'oramai ex tecnico del Pescara in occasione sia del match interno col Marcianise sia dell'ultima trasferta in terra toscana.
I motivi dell'esonero dunque affondano le radice molto più in là della singola gara di Gallipoli. Addio comunque parso inevitabile già dopo i due impegni casalinghi consecutivi con Real Marcianise e Benevento entrambi conclusi senza i tre punti.
Antonello Cuccureddu dalla sua residenza di Torino ha raggiunto telefonicamente un accordo con il club via Pertini. Non si conoscono le cifre e la durata del contratto ma con ogni probabilità al neo tecnico biancazzurro verrà proposto il prolungamento del contratto in caso di salvezza in questa stagione. Cuccureddu in mattinata sarà in città e firmerà l'accordo che lo legherà dunque fino a giugno con possibile clausola di prolungamento del contratto una volta raggiunti determinati obbiettivi.

CHI È ANTONELLO CUCCUREDDU?

Antonello Cuccureddu nasce ad Alghero nel 1949. Da calciatore è cresciuto nelle giovanili dell'Alghero prima di firmare nel 1966 il suo primo contratto da professionista con la Sassari Torres. Il giovane difensore sardo impiega soltanto un anno per essere notato dal Brescia che lo preleva l'estate seguente.
Dalla serie B le sue ottime prestazioni chiamano l'attenzione della Juventus che lo acquista nell'estate del 1969. In bianconero disputerà dodici campionati in serie A con 26 reti all'attivo in 303 incontri prima di chiudere dall'81 all'84 la sua carriera ad alti livelli con la maglia della Fiorentina.
Nel 1985, dopo una serie infinita di infortuni, passa al Varese in serie C.
Da calciatore Cuccureddu ha vestito per tredici volte la maglia della nazionale azzurra disputando anche il mondiale di Argentina 1978.
Da allenatore l'ex gloria della Juventus si distingue proprio alla guida della primavera bianconera con la quale conquista uno scudetto e un Trofeo di Viareggio nell'arco di una stagione.
Nell'annata 1997/1998 la prima esperienza tra i professionisti all'Acireale in C1.
La stagione seguente sulla panchina del Crotone, sempre in terza serie, Cuccureddu è il grande artefice del sogno promozione in serie B della matricola calabra. L'anno seguente viene esonerato dopo una manciata di partite.
Nel 2004/2005, da prima della classe, viene incredibilmente sollevato dall'incarico di allenatore dell'Avellino a pochissime giornate dal termine del campionato.
L'anno seguente con la Sassari Torres arriva all'insperata semifinale play-off persa con il Grosseto. Nel 2006/2007 proprio con i toscani Cuccureddu conquista la promozione diretta in serie B vincendo il suo secondo campionato in serie C1.
L'anno scorso la sua unica esperienza negativa con il Perugia conclusasi con la sconfitta nella semifinale play-off con l'Ancona.
Il neo tecnico biancazzurro anche vanta un'esperienza all'estero nella stagione 2002/2003 nell'Al-Ittihad in Arabia Saudita.
Cuccureddu approda sulla panchina del Pescara merito anche del Direttore Generale Claudio Garzelli e della consulenza esterna dell'avvocato Donato Di Campli.
Andrea Sacchini 24/03/2009 8.14