Teramo Basket a Pesaro per tornare a vincere in trasferta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1821




PESARO. Nuovo impegno in trasferta per la Banca Tercas Teramo. Dopo la vittoria interna contro Udine i biancorossi rendono visita alla Scavolini-Spar Pesaro in un match valido per la 23^ giornata di campionato, ottava del girone di ritorno.
Altro appuntamento davanti le telecamere di Sky per i ragazzi di Andrea Capobianco. La palla a due sarà infatti alzata domenica a mezzogiorno (diretta Sky Sport 2).
Prevista una nutrita rappresentanza di supporters biancorossi al seguito della squadra nelle Marche.

SCAVOLINI SPAR PESARO

I biancorossi marchigiani, guidati in panchina per il secondo anno consecutivo dal coach di origine teramana Stefano Sacripanti, sono reduci dalla pesante sconfitta subita sul parquet della Lottomatica Roma (98-76), mentre nelle due gare precedenti si erano brillantemente imposti ad Udine ed in casa sulla Eldo Caserta. Venti i punti in classifica per Myers e compagni, in piena corsa per guadagnarsi un posto nella griglia dei playoff.
Rispetto alla gara d'andata giocata al PalaScapriano, e vinta dalla Tercas, due le novità nel roster della Scavo-Spar: il play italo americano Mike Nardi, arrivato a Pesaro da Avellino a dicembre, ed il belga Sam Van Rossom, assente per infortunio nel match di fine novembre. Da verificare le condizioni di capitan Carlton Myers, non utilizzato la scorsa settimana a Roma, e dell'ex di turno LeRoy Hurd. Coach Sacripanti punterà forte sulla vena di Michael Hicks, ala panamense che in stagione viaggia a 18.5 punti in 32 minuti col 41% da tre e l'85% ai liberi, e su Ramel Curry, guardia americana da 15.5 punti ad uscita. Sotto canestro il pericolo numero uno sarà il centro nigeriano Jeleel Akindele, stoppatore e vero padrone dell'area pitturata, in grado di far male anche in attacco (20 nella trasferta di Roma). Play titolare sarà l'italo-argentino Maximiliano Stanic (3.8 assist e il 52% da tre).
Dalla panchina uscirà, oltre a Nardi e Van Rossom, l'esperienza di giocatori come Mindaugas Zukauskas, titolare a Roma per l'assenza di Hurd, e Casey Show, che darà minuti in panchina ad Akindele.

BANCA TERCAS TERAMO

I biancorossi, dopo la vittoria casalinga contro la Snaidero Udine, cercano sul parquet dell'Adriatic Arena quella vittoria in trasferta che manca dall'ultima giornata del girone d'andata, quando la Tercas si impose al Pala Dozza contro la Fortitudo Bologna.
Settimana di allenamenti buona per i ragazzi di Andrea Capobianco, pronti a dare tutto in un match difficile, e decisi a consolidare la posizione in classifica per avvicinarsi sempre più all'obiettivo playoff.
«Dopo la vittoria contro Udine – sono le parole di Andrea Capobianco -, gara intensa mentalmente e fisicamente, ci troviamo ad affrontare Pesaro in trasferta, in un'altra partita difficilissima, contro una squadra completa in ogni reparto, composta da giocatori in grado di risolvere situazioni complicate con il talento tecnico/tattico, messo sempre al servizio della squadra. Pesaro presenta nel proprio roster giocatori capaci di prendere vantaggio nell'uno contro uno ed in uscita dai blocchi, oltre che spalle a canestro. Questo significa che la nostra concentrazione a livello difensivo dovrà essere massima, e dovrà tradursi in intensità, perché lasciar giocare uomini importanti come quelli della Scavo-Spar significherebbe indirizzare la partita a favore loro».
«La nostra intensità – conclude il coach biancorosso – dovrà nascere dalla cura dei dettagli e dal saper riconoscere le varie situazioni che andremo ad affrontare. L'essere collaborativi, a livello difensivo, l'utilizzo del contropiede e dei due lati del campo, in attacco, costituiranno aspetti importanti per restare in partita fino alla fine».
I biancorossi effettueranno l'ultimo allenamento al PalaScapriano nella mattinata di sabato, e nel pomeriggio partiranno alla volta della città adriatica.

21/03/2009 9.09