Giochi del Mediterraneo: arriva anche la vela

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2577



PESCARA. I Giochi del Mediterraneo entrano nel vivo e lo fanno proprio nell'ambiente naturale, il mare, con un test event che metterà alla prova le classi RS:X, 470, e Laser previste nel programma delle regate veliche di Pescara 2009.
Nello specchio d'acqua antistante al Porto Turistico “Marina di Pescara”, da venerdì fino a domenica un centinaio di concorrenti si contenderanno i due posti, per ogni categoria, a disposizione dei Paesi partecipanti ai Giochi. Infatti, alle prove di Pescara la Federazione Italiana Vela ha accordato la qualifica di selezione per le imbarcazioni chiamate a rappresentare l'Italia ai Giochi del Mediterraneo, che, per quanto riguarda la vela, avranno inizio domenica 28 giugno per concludersi sabato 4 luglio.
Naturalmente soddisfatto il presidente del Club Nautico, Luciano Leone, per questo ulteriore attestato di merito che la Federazione e il suo presidente di fresca nomina Carlo Croce hanno voluto concedere al sodalizio pescarese.
«Un onere che ci siamo assunti volentieri e che ci proietta alle prove sportive dei Giochi. Insieme alla Federazione e al Comitato Organizzatore di Pescara2009 contiamo, tempo permettendo», dice, «di presentare tre giorni di regata che potranno soddisfare gli appassionati che stazioneranno nei pressi dell'uscita del porto turistico dove, in direzione di Francavilla, sono stati individuati i campi di regata».
Tra le iscrizioni eccellenti finora pervenute, da segnalare quelle di Gabrio Zandonà (470 doppio maschile) e Giulia Conti (470 doppio femminile) che hanno difeso i colori italiani a Pechino. Nella Laser Standard (singolo maschile) Marco Gallo e Michele Regolo, mentre nella Laser Radial (singolo femminile) da seguire le prove di Francesca Clapcich. Molta, infine, l'attesa per le manovre dei concorrenti delle classi RS:X (tavola maschile e femminile).

19/03/2009 14.19