Pescara calcio. Coletti: «il ritiro utile per ritrovare serenità»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1609


ROMA. È partito ieri mattina il ritiro del Pescara alla Borghesiana di Roma. La squadra resterà in terra laziale fino a sabato quando ripartirà alla volta dell'Abruzzo. La soluzione del ritiro è stata presa dalla dirigenza biancazzurra con l'intento di dare una scossa alla squadra dopo le ultime deludenti prestazioni in campionato.
Galderisi, che non ha voluto rilasciare dichiarazioni convinto che in questo momento i fatti siano più importanti delle parole, ha a disposizione quasi una settimana intera per lavorare in relativa tranquillità.
Il suo futuro sulla panchina del Pescara, non potrebbe essere altrimenti, dipenderà molto dal risultato e dalla prestazione di domenica prossima all'Aragona di Vasto contro il Benevento. Un cattivo risultato potrebbe schiudere le porte di un probabile esonero anche se, al momento, le alternative in panchina sono ben poche.
Sui possibili effetti benefici del ritiro alla Borghesiana si è espresso Tommaso Coletti, inamovibile a centrocampo dopo il suo arrivo a gennaio in maglia biancazzurra: «grazie al ritiro potremo stare più tranquilli e ritrovarci come gruppo. Speriamo che questa soluzione servi sul serio a qualcosa per poter tornare a vincere. Il ritiro in certi momenti è una cosa giusta, la società ha preso questa decisione e noi l'accettiamo».
Tornando al match pareggiato col Marcianise l'ambiente è rimasto molto deluso in particolar modo dal secondo tempo. Coletti cerca di spiegare le ragioni: «credo manchi soltanto un po' di tranquillità e di serenità. Dobbiamo cominciare a ragionare da squadra unita. È l'unico modo per venir fuori da questa situazione».
«A mio avviso» - prosegue l'ex centrocampista del Foggia - «il brutto secondo tempo col Marcianise non è stato causato né da un problema mentale né fisico. Probabilmente abbiamo interpretato male la gara. Quando è entrato Bazzani abbiamo pensato fosse giusto gettare palloni lunghi, ma non facevamo altro che metterlo in difficoltà. Dovevamo agevolarlo portando il gioco sugli esterni».
Conclusione dedicata al Benevento: «conosco il Benevento è una grande squadra, costruita senz'altro per vincere. Dalla nostra abbiamo il fatto che viene una squadra che non si accontenterà del pareggio. Vorrà vincere e dunque giocherà la partita a viso aperto e questo forse è quello che ci vuole per noi in questo momento».

NOTIZIARIO

Primo giorno di ritiro per il Pescara in vista del match interno di domenica all'Aragona di Vasto contro il Benevento. Per l'occasione Giuseppe Galderisi avrà a disposizione l'intera rosa eccezion fatta il lungodegente De Sousa. Il tecnico dei biancazzurri potrebbe apportare delle modifiche al 4-2-3-1 sceso in campo quattro giorni fa al Biondi contro il Marcianise. Ha buone chance di partire titolare infatti Bazzani, che verrebbe supportato in avanti da Simon. Possibile un turno di riposo a Felci che verrebbe rimpiazzato sulla fascia da Stella.
Sono in vendita da oggi intanto i tagliandi per il match di domenica.
Il giudice sportivo, infine, non ha squalificato giocatori del Pescara.

Andrea Sacchini 12/03/2009 7.56