2°Div/B. Cuoiopelli-Giulianova 1-1. Ancora pari in trasferta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1312



SANTA CROCE SULL'ARNO. Il Giulianova esce indenne dalla trasferta sul campo del Cuoiopelli e resta a contatto con la zona play-off. Ennesimo pari in trasferta dell'undici di Bitetto, il nono in tredici trasferte stagionali. Un buon ruolino di marcia esterno che nella parte finale di stagione dovrà essere per forza di cose integrato con un miglioramento dei risultati negli incontri al Fadini.
Vantaggio degli ospiti al 24esimo del primo tempo con Lisi. Punto dell'1-1 al 34esimo della ripresa di Granito.
Il punto in terra toscana non è certo da buttare ma il rammarico è tanto in casa abruzzese. I giuliesi, infatti, in vantaggio di una rete si sono fatti raggiungere nell'ultimo quarto d'ora del match.
L'unica distrazione difensiva è stata fatale a un Giulianova sfortunato che certamente ai punti avrebbe meritato miglior sorte. Il torto dei giuliesi, però, è stato quello nella ripresa di non aver approfittato dei tanti squilibri del Cuoiopelli e non aver chiuso la partita.
Un pareggio, analizzando l'andamento della partita, scaturito da un errore della retroguardia giuliese prima che dall'abilità del tandem offensivo toscano.
Il Cuoiopelli però dal canto suo è stato abile a capitalizzare al massimo l'unica vera occasione a suo favore di tutto l'incontro. I padroni di casa, inferiori ai giuliesi per qualità tecniche dei singoli, hanno sopperito a tali mancanze con volontà ed agonismo apprezzabili.
Per il Giulianova un punto che lascia l'amaro in bocca. Fino al pareggio il team di Bitetto pur senza brillare aveva condotto una gara attenta e ordinata senza correre particolari rischi.
In settimana bisognerà lavorare molto sull'assetto difensivo anche se forse ieri la sottile differenza tra il successo ed il pari l'ha fatta la scarsa determinazione e precisione sotto porta delle punte abruzzesi.

LA PARTITA

Novità di modulo. Bitetto conferma le indiscrezioni della vigilia e data l'indisponibilità di D'Antoni passa dal 4-3-3 al 4-4-2. Mancini tra i pali. Linea difensiva a quattro composta da Ogliari, Ciminà, Garaffoni e Vinetot. A centrocampo D'Aniello e Del Grande nel mezzo con Sosi e Panetta a presidiare le corsie esterne. In avanti spazio al tandem offensivo Lisi-Umberto Improta. A match in corso ha fatto il suo ingresso in campo Croce.
Nel Cuoiopelli mister Iacobelli ha dato fiducia al seguente undici titolare: Flauto, Iacoponi, Macelloni, Granaiola, Passera, Conti, Michelotti, Di Maio, Caciagli, Granito e Nocciolini.
Arbitro del match Doanti di Ravenna.

Fasi di studio. Avvio di gara soft per entrambe le squadre, incapaci di creare seri grattacapi alla retroguardia avversaria. Nel primo quarto d'ora si segnalano soltanto due conclusioni velleitarie dalla lunga distanza del Cuoiopelli. Mancini però non ha difficoltà e controlla i tentativi di Caciagli e Mancini.

Lampo Giulianova. Dopo un inizio contratto e timido il Giulianova col passare dei minuti prende in mano il pallino del match e costruisce con Improta il preludio alla rete del vantaggio. La punta da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta.
Al 24esimo minuto il vantaggio abruzzese. D'aniello ruba palla a centrocampo e serve nel corridoio Improta che coglie il palo a tu per tu con Flauto. Lisi da due passi è però il più lesto a ribadire la sfera in rete.

Raddoppio mangiato. Il Cuoiopelli sbanda paurosamente ma il Giulianova non sa approfittare del momento di difficoltà toscano. Passaggio illuminante di Lisi per l'inserimento centrale di Del Grande che da posizione più che privilegiata conclude trovando Flauto prontissimo alla respinta.

Possesso di palla sterile dei toscani. Nella ripresa il Giulianova, in pieno controllo del match, tenta senza fortuna qualche sortita offensiva con azioni in contropiede. Il Cuoiopelli, tutt'altro che pericoloso in zona gol, ci prova più che altro con tentativi velleitari su calcio piazzato. Al 14esimo Iacoponi di testa sugli sviluppi di un corner chiama Mancini alla parata. Dieci minuti più tardi Pellecchia su punizione dai 25 metri manda il pallone di molto alto.

Pareggio inaspettato. Quando tutto lasciava presagire ad un finale tranquillo i toscani trovano a sorpresa il pari al minuto 34. Pellecchia sfonda sulla destra e mette in mezzo per l'accorrente Granito che in girata di prima intenzione fredda l'incolpevole Mancini. Il Cuoiopelli rimette in equilibrio il match nell'unica vera occasione di tutta la partita.

Finale convulso. Buona la reazione del Giulianova che negli ultimi dieci minuti costruisce una nitida palla gol. Passaggio illuminante di Lisi per Improta che scatta sul filo del fuorigioco e fallisce la ghiotta opportunità a tu per tu con Flauto. Nell'occasione l'estremo difensore toscano viene espulso per proteste.
Il Giulianova però è stanco e non ha la forza per tentare gli ultimi disperati assalti alla porta ora di Arnulfo. A cinque minuti dalla fine addirittura il Cuoiopelli rischia il clamoroso successo su calcio d'angolo, ma davvero sarebbe stato troppo.

Bilancio finale. Archiviato l'ennesimo pareggio in trasferta domenica si torna in campo al Fadini contro la Colligiana. Se il rendimento in trasferta può essere considerato tutto sommato positivo, l'undici di Bitetto deve senz'altro migliorare il ruolino di marcia al Fadini per aspirare ad un sicuro posto nei play-off.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Bassano-Viareggio 2-0
Bellaria-Carrarese 0-1
Cisco Roma-Celano 2-1
Colligiana-Prato 0-0
Cuoiocappiano-Giulianova 1-1
Figline-San Marino 2-1
Giacomense-Rovigo 2-2
Gubbio-Poggibonsi 1-0
Sangiustese-Sangiovannese 0-0

Classifica: Figline 51 punti; Prato e Viareggio 42; Cisco Roma 38; Giulianova e Gubbio 37; Bassano 36; Celano e Sangiustese 33; Sangiovannese 32; Carrarese 31; Colligiana e Poggibonsi 29; Bellaria 28; Cuoiopelli e Giacomense 27; San Marino 26; Rovigo 17. Cisco Roma penalizzato di 1 punto.

Prossimo turno: Carrarese-Figline, Celano-Bellaria, Cisco Roma-Bassano, Giulianova-Colligiana, Poggibonsi-Cuoiopelli, Rovigo-Sangiustese, San Marino-Giacomense, Sangiovannese-Prato, Viareggio-Gubbio.

Andrea Sacchini 09/03/2009 9.55