2°Div/B. Due squalifiche: problemi di formazione per Giulianova e Celano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1103


GIULIANOVA. Proseguono gli allenamenti del Giulianova in un clima sereno e disteso. Le due vittorie consecutive ottenute con Bellaria e Sangiustese hanno spezzato la lunga serie di pareggi e rilanciato i giuliesi nei piani alti della classifica. Il turno di riposo della seconda divisione, che tornerà in campo il 15 marzo, se da un lato è utile ai giallorossi per ricaricare le batterie dall'altro potrebbe risultare anche un danno. L'augurio è che le due settimane di lavoro contribuiscano a ritrovare la brillantezza di inizio-metà stagione senza interrompere il positivo ruolino di marcia delle ultime settimane.
Con Bellaria e soprattutto Sangiustese la squadra non ha certo brillato per gioco, ma è risultata solida e determinata. Due qualità di fondamentale importanza per il proseguo del torneo e per cercare di ottenere un piazzamento play-off.
Non ci sono però soltanto buone notizie per il tecnico giallorosso Bitetto. Alla ripresa del campionato infatti, fissata per il 15 di marzo, il Giulianova dovrà forzatamente rinunciare a Pucello e D'Antoni. Entrambi sono stati appiedati per un turno dal giudice sportivo e salteranno il prossimo match al Fadini con la Colligiana.
Bitetto ad ogni modo, forte del recupero a tempo pieno di diversi elementi importanti della rosa, avrà ad ogni modo una decina di giorni per lavorare ad eventuali variazioni di modulo. Mentre infatti non dovrebbero esserci problemi per la sostituzione di Pucello, in ballottaggio il favorito D'Aniello e Mariani, qualche difficoltà esiste per rimpiazzare D'Antoni. In organico al momento non sembrano esserci alternative oltre a Giancarlo Improta, per questo Bitetto potrebbe varare un più prudente 4-4-2 in luogo del collaudato 4-3-3. In caso di attacco a due punte il tandem offensivo verrebbe formato da Lisi e Umberto Improta, con D'Urso avanzato sulla linea dei centrocampisti.
Ernestino Cichella, infine, ha rescisso negli ultimi giorni il contratto che lo legava al Giulianova.

CELANO. Brutte notizie per il Celano sono giunte dalle decisioni del giudice sportivo. Lo stesso, infatti, ha squalificato per una giornata Zanon e Dionisi. Pesantissima ovviamente soprattutto l'assenza del bomber biancazzurro, capocannoniere dell'intero raggruppamento, autore in questa stagione di ben 14 centri in campionato. Dionisi potrebbe essere sostituito da Shiba che comporrebbe il tridente offensivo con Villa e Negro. Altrimenti Caccavallo o Mignogna verrebbero spostati in avanti con Meloni ed uno tra Villa e Negro.
Zanon invece dovrebbe essere rimpiazzato da Zaccardi o Scrozzo.
Modica ad ogni modo ha tempo a sufficienza per preparare al meglio il match in casa del 15 marzo col Bassano. La seconda divisione, infatti, osserverà un turno di riposo. Stop che cade a pennello per il Celano che ultimamente è apparsa la copia sbiadita della formazione vincente e sbarazzina della prima metà di stagione.
I biancazzurri non vengono da un buona striscia di risultati, soltanto cinque punti nelle ultime sei partite, dunque la posta piena è d'obbligo tra una decina di giorni al Piccone con il Bassano. Questo per evitare di perdere ulteriore contatto dalla zona play-off che ad oggi dista due lunghezze. Il Bassano Virtus, tra l'altro, in classifica ha gli stessi punti del Celano ed anche per qualità tecnica deve essere definito come diretta concorrente dei biancazzurri per le prime cinque posizioni.
Nel Bassano mancherà per squalifica Alessandro Beccia.

Andrea Sacchini 06/03/2009 8.42