2°Div/B. Trasferte ostiche domani per Giulianova e Celano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

968



GIULIANOVA. Il Giulianova torna domani in campo a Bellaria alla ricerca della vittoria perduta. I giuliesi, infatti, non vincono in campionato dal 30 novembre scorso 3-2 al Fadini con la Giacomense e sono reduci da ben sette pareggi ed una sconfitta nelle ultime otto partite. Un ruolino di marcia, soprattutto quello casalingo delle ultime settimane, che ha un po' allontanato l'undici di Bitetto dalla zona play-off.
Difficile scovare le ragioni di tale flessione di risultati, ma con ogni probabilità tutto può essere ricondotto al difficile momento di forma degli avanti giuliesi. Non è un caso se, ai numeri, l'attacco del Giulianova è uno dei meno prolifici di tutto il raggruppamento.
Domani, dunque, i giallorossi sono chiamati al riscatto sull'ostico terreno del Bellaria, 14esima forza del torneo. In casa i romagnoli hanno ottenuto tre successi, cinque pareggi e due sconfitte. Motivo per il quale il colpaccio è tutt'altro che impossibile per gli uomini di Bitetto.
Tecnico giuliese che potrebbe varare domani una importante novità di modulo. È possibile infatti il passaggio dal collaudato 4-3-3 al classico 4-4-2 con il sacrificio di uno tra D'Antoni e Improta.
Per il resto Mancini in porta. Linea difensiva a quattro con Vinetot, Ogliari, Garaffoni e Sosi. Nel caso di conferma del 4-3-3 spazio nel mezzo a Del Grande, Pucello e Croce, con il tridente offensivo affidato ai soliti D'Antoni, Improta e Lisi. Nell'eventualità di un centrocampo a quattro maggiormente robusto fuori una punta, quasi certamente D'Antoni, e dentro un centrocampista tra Mariani e D'Aniello con il primo leggermente in vantaggio.
Il Giulianova non vince in trasferta dal 28 settembre scorso 1-0 con la Cisco Roma. Da allora sono passate 17 giornate. Troppe lontano dal Fadini per non cercare con determinazione di riconquistare l'intera posta in palio.
Bellaria-Giulianova verrà diretta da Emanuel Tidona della sezione di Torino. Guardalinee Castano e Botosso.
Calcio di inizio domani alle ore 14.30 allo stadio Nanni di Bellaria Igea Marina (Rimini).
All'andata il Bellaria si era imposto 2-1 al Fadini. Rete giallorossa di Lisi.

CELANO. Nuovo impegno di campionato domani per il Celano dopo il convincente 2-1 sulla Carrarese di sei giorni fa. Gli uomini di Modica sono chiamati al bis sul difficile campo del Bassano Virtus. I veneti, che occupano il 12esimo posto in classifica, tra le mura amiche hanno ottenuto tre vittorie, cinque pareggi e tre sconfitte. Un andamento altalenante che per il Celano lascia intravedere con speranza ed ottimismo alla scomoda trasferta in terra veneta.
Per l'occasione, data anche le condizioni fisiche non eccelse di Negro e Villa, il tecnico del Celano Modica pare orientato a confermare lo stesso 4-3-3 dell'ultima gara con Caccavallo, Mignogna e Dionisi tridente offensivo. Inedita soluzione d'attacco mai provata fino ad ora.
Per il resto Goletti dovrebbe essere nuovamente preferito a Vurchio tra i pali. Linea difensiva a quattro con Zanon, Morgante, De Maiò e Rossini. A centrocampo Barbetti, Fanelli e Giunchi. In avanti largo al tridente Dionisi, Mignogna e Caccavallo.
Il Celano, lontano dal Piccone, in questa stagione ha alternato buone prestazioni a prove tutt'altro che esaltanti. Bilancio complessivo di due affermazioni, tre pari e sette rovesci, ragion per cui un piazzamento play-off non può prescindere da buoni risultati anche in trasferta. I biancazzurri di Modica non vincono in trasferta dal 23 novembre scorso, 2-0 sul campo della Sangiovannese.
Attualmente il Celano ha due lunghezze di vantaggio dalle dirette inseguitrici e l'obbiettivo, ovviamente, è quello quantomeno di mantenere inalterato questo vantaggio.
Per quanto riguarda il Bassano il tecnico Roselli dovrà forzatamente rinunciare a Basso e Zattarin. Spazio dal primo minuti, tra gli altri, a Grillo, Beggia, Jidayi, Lorenzini, Favret, Gori e Berrettoni.
Il match verrà diretto da Gianluca Aureliano di Bologna. Assistenti Albino e Sotgiu.
Appuntamento domani alle ore 14.30 allo stadio Mercante di Bassano Del Grappa (Vincenza).
C'è grande curiosità per la sfida nella sfida tra i bomber delle due compagini, Dionisi e Berrettoni, distanziati in classifica marcatori da una sola rete. La punta biancazzurra è a 14 centri mentre il pari ruolo del Bassano è a 13.
All'andata il match si era chiuso al Piccone sul 2-2. Reti celanesi di Zaccardi e Dionisi.

Andrea Sacchini 21/02/2009 9.33