Galderisi: «determinazione e velocità per battere il Marcianise»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1174



PESCARA. Inizia domani per il Pescara il trittico di partite forse più importante di tutta la stagione. Si parte domani alle 14.30 con i biancazzurri che ospiteranno allo stadio Aragona di Vasto la Real Marcianise. È il primo di una serie di match chiave per allontanare la zona calda della classifica.
C'è moderato ottimismo in casa Pescara. Il clima, dopo l'avvento della nuova proprietà, è diametralmente opposto paragonato ai difficili mesi passati senza alcuna società alle spalle. Proprio da questa tranquillità ritrovata l'undici di Galderisi cercherà di archiviare quanto prima la salvezza nei prossimi impegni.
Sono tutti a disposizione eccezion fatta Romito che rientrerà in gruppo probabilmente la prossima settimana. Non sono previste grandi variazioni di formazione rispetto allo 0-0 di Perugia di domenica scorsa, ma dovrebbero comunque esserci un paio di novità. Certamente dal primo minuto tornerà Zeytulaev sull'out sinistro d'attacco. Coletti invece dovrebbe fare il suo esordio in maglia biancazzurra. Entrambi hanno saltato la gara del Curi per squalifica. Per il resto conferma allo stesso modulo del Curi con Perrulli favorito su Verratti per il ruolo di seconda punta alle spalle di Simon.
4-2-3-1 con Indiveri tra i pali. Linea difensiva a quattro con Pomante e Siniscalchi centrali, Camorani a destra e Vitale a sinistra. A centrocampo duo di mediani composto da Giordano e Coletti. In avanti Felci e Zeytulaev sulle fasce con Perrulli trequartista a supporto dell'unico terminale offensivo Simon.
Difficile vedere già da domani la punta Laens, che con ogni probabilità non verrà portato neanche in panchina da Galderisi. Lo stesso tecnico diramerà domani la lista dei convocati dopo l'allenamento di rifinitura.
Dirigerà l'incontro Claudio Bietolini della sezione di Firenze. Guardalinee Mario Volpe e Carla Di Carlo.
Per l'occasione resterà chiuso il settore ospiti. La vendita dei tagliandi è consentita soltanto ai residenti in Abruzzo. Gli stessi biglietti saranno posti in vendita oggi e domani negli abituali punti vendita consultabili sul sito www.pescaracalcio.com.
Ci sono novità infine per quanto riguarda la gara casalinga tra sette giorni col Taranto. È molto probabile che si giochi allo stadio Piccone di Celano con l'ovvia assenza della tifoseria pugliese.

GIUSEPPE GALDERISI PRESENTA LA PARTITA COL MARCIANISE

«Sarà un impegno ostico. La Real Marcianise non per caso ha tanti punti in classifica. È una squadra rognosa che ha buona tecnica individuale. Dovremo giocare con determinazione e velocità per poter sbloccare il risultato. Le difficoltà saranno molte perché il loro modulo di gioco è simile al nostro. Ho visto la Real Marcianise all'opera col Taranto e la difesa mi ha fatto un'ottima impressione».
Per la prima volta da inizio stagione il tecnico biancazzurro avrà a disposizione tutta la rosa eccezion fatta il lungodegente Romito: «sì infatti. Posso contare su 23 giocatori. Questo è senza ombra di dubbio un fatto positivo. Sono contento di poter fare affidamento su tanti giocatori validi e pronti. Sono convinto che la competizione sia un fatto positivo perché stimola chiunque a dare di più. Ho grande scelta sugli esterni e sul ruolo di trequartista alle spalle dell'unica punta. In questo modo a partita in corsa è possibile inserire elementi freschi che possono fare la differenza».
Proprio sugli esterni e nel ruolo di trequartista c'è grande abbondanza di alternative: «sugli esterni siamo coperti al meglio. Oltre a Perrulli, Zeytulaev e Felci abbiamo Iandoli, Stella, Laens. Nel ruolo di trequartista la stessa cosa con Perrulli e Verratti che sono molto bravi nel mezzo. Anche Zeytulaev può giocare da seconda punta quindi sono ampiamente soddisfatto del materiale umano a disposizione».
Ieri intanto è arrivato il transfert di Laens. L'uruguaiano è perfettamente abile e arruolabile per domani. In questa settimana di allenamenti Galderisi si è fatto già un'idea sul possibile utilizzo dell'attaccante ex Montevideo: «il transfert dall'Uruguay è arrivato. Difficilmente però porterò il ragazzo con me in panchina. Da quanto ho visto fino ad ora il giocatore è dotato di buona tecnica e l'ho visto meglio sull'esterno. Laens non ha le caratteristiche di Bazzani ma potrà essere utilissimo in questa stagione. In alternativa a Simon fino ad ora ha fatto molto bene Testardi».
La svolta, ovviamente, si è avuta col cambio di proprietà: «era inevitabile. Abbiamo trovato tranquillità grazie finalmente ad una società seria alle spalle. Il livello di attenzione è cresciuto. È fondamentale avere una società alle spalle. Ora l'obbiettivo è quello di un gran finale di stagione. Dobbiamo ancora crescere ma vedo nei ragazzi la giusta disponibilità nel migliorare».

MAURIZIO EDMONDO: «ABBIAMO BISOGNO DEI TIFOSI»

Maurizio Edmondo, a nome della neo società, si rivolge alla tifoseria biancazzurra invitandola ad essere vicina alla squadra nel momento forse più importante della stagione: «abbiamo ben quattro partite in terra abruzzese: tre in casa e una in trasferta a Lanciano. E' il momento della svolta. E' il momento per cercare di perseguire insieme degli obiettivi importanti. Noi stiamo cercando di restituire tranquillità ai giocatori, allo staff e a tutto l'ambiente. E' per questo motivo che desideriamo che voi tifosi continuiate a dare il vostro supporto anche questa domenica contro il Real Marcianise all'Aragona di Vasto. Vi aspettiamo numerosi per tifare insieme un grande Pescara!».

Andrea Sacchini 14/02/2009