Pescara calcio. Perrulli: «con il Marcianise per proseguire sulla buona strada»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1623



PESCARA. Come ampiamente prevedibile negli scorsi sono state saldate tutte le pendenze e le mensilità a tecnici e giocatori del periodo che va fino a gennaio 2009. La cifra, che comprende il rimanente dell'intero debito sportivo a carico della nuova proprietà, è di poco superiore ai 500mila euro.
Entro una decina di giorni, dunque, il titolo sportivo ora nelle mani della Federazione verrà trasferito alla neo società.
Fatto ciò potrebbe definirsi concluso l'iter fallimentare che ha consegnato il sodalizio di via Pertini nelle mani del folto gruppo di imprenditori del territorio.
Nel frattempo la squadra ha proseguito ieri gli allenamenti di preparazione al match di domenica all'Aragona di Vasto contro la Real Marcianise.
Buone notizie per il tecnico Giuseppe Galderisi che avrà a disposizione l'intera rosa eccezion fatta l'esterno Iandoli. Per il resto tutti abili e arruolabili compresi Zaytulaev ed il neo acquisto Coletti, entrambi costretti a saltare Perugia per squalifica.
Nell'ultima trasferta in terra pugliese ha esordito dal primo minuto in maglia biancazzurra Giampiero Perrulli: «l'importante era ritornare dopo tanto tempo di inattività. L'ultima partita l'ho disputata a Maggio l'anno scorso a Lecce con la maglia del Vicenza».
Tornando al match del Renato Curi, Perrulli non è completamente soddisfatto del punto guadagnato: «è un punto che ci va stretto. Probabilmente per azioni da gol create avremmo meritato di più. Continuiamo comunque su questa strada e potremo toglierci delle soddisfazioni nel corso del campionato in corso. A partire dalla gara di domenica con il Real Marcianise».
L'acquisto del giovane esterno, prelevato a gennaio in prestito dal Vicenza, certamente consentirà al tecnico Galderisi maggior scelta in avanti. Questo soprattutto per la grande duttilità del centrocampista cresciuto nella primavera dell'Udinese: «nella mia carriera ho ricoperto diversi ruoli. Posso giocare a destra, sinistra o come seconda punta. Sono a completa disposizione del mister».
«Ho accettato di scendere di categoria» – continua Perrulli – «anche perché ho già lavorato col tecnico Galderisi a Viterbo e a San Benedetto. Questo è un campionato difficile di buon livello dove sono presenti tante squadre che hanno militato in categoria superiore».
In conclusione l'ex esterno di Udinese e Vicenza elogia i propri compagni di squadra per quanto fatto fino ad ora: «sono stati fantastici. In una situazione di grande crisi hanno dato il meglio. Posso solo fare loro i miei complimenti. Da quel che ho visto è un ottimo gruppo, che ha accolto subito molto bene i nuovi. Personalmente mi sono subito sentito a mio agio».

NOTIZIARIO

Amichevole ieri per il Pescara contro gli juniores del Montesilvano. Ottima sgambata per gli uomini di Galderisi con quest'ultimo che ha trovato l'intera rosa in buone condizioni e ha potuto provare diverse varianti tattiche. 7-0 il risultato finale con reti in successione di Pomante, Ferraresi, Zeytulaev, Felci, Prizio, Testardi e Verratti. Non hanno preso parte all'amichevole soltanto Iandoli e Sembroni. Quest'ultimo ha lavorato a parte dopo il rientro dal suo impegno con la nazionale under 20 di prima e seconda divisione.
Nel primo tempo mister Galderisi ha schierato il seguente undici: Indiveri, Pomante, Siniscalchi, Camorani, Vitale, Ferraresi, Coletti, Perrulli, Stella, Zeytulaev e Simon.
Nella seconda frazione di gioco spazio a Colantonio, Scappaticci, Prizio, Mottola, Diliso, Giordano, Pisciotta, Corsi, Felci, Verratti e Laens. In corso d'opera ha fatto il suo ingresso in campo Testardi.

Andrea Sacchini 13/02/2009 9.31