2°Div/B. Celano sconfitto 3-2 anche dal Gubbio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1406


GUBBIO. Seconda sconfitta consecutiva per il Celano che cede le armi 3-2 in casa del Gubbio e bissa il ko di sette giorni prima col Figline. Un punto nelle ultime tre gare con ben sette reti al passivo. Se crisi non è poco ci manca a giudicare dai numeri inequivocabili.
Se col Figline la sconfitta era apparsa immeritata e viziata da dubbie decisioni arbitrali, questa volta per il Celano non ci sono alibi. Prestazione deludente per gli uomini di Modica, decisamente la lontana copia della matricola bella e vincente dello scorso campionato e della parte iniziale del torneo in corso. Il tecnico dovrà lavorare molto soprattutto sotto il profilo psicologico.
Se da un lato si può essere soddisfatti della manovra offensiva, non altrettanto si può asserire della fase difensiva. Tre gol sono troppi e vanno ad aggiungersi agli altri tre subiti sette giorni prima al Piccone dal Figline.
Limitatamente alla gara di ieri sono state gravi le disattenzioni non soltanto del reparto arretrato biancazzurro. Il centrocampo, infatti, non ha fornito adeguato schermo protettivo ai difensori, così come le corsie esterne nelle quali il Gubbio ha avuto buon gioco.
Urgono rinforzi in difesa anche se oggi, alle 19.00, si chiude ufficialmente la finestra invernale del calciomercato.
A causa di questo rovescio il Celano scivola giù dalla quinta piazza. Al momento lo svantaggio dalla zona play-off è di un punto ma occorrerà riprendere la marcia il più presto possibile. Anche in considerazione dell'alto numero di squadre coinvolte nei piani alti della classifica.
La squadra appare stanca sia a livello fisico sia mentale nonostante i nuovi innesti di qualità importanti per la categoria. Per questo motivo la sosta di campionato potrebbe essere utile per ritrovare quella brillantezza e tranquillità di inizio stagione.
Su tutti è eloquente il caso di Dionisi, comunque positivo, forse distratto dalle tanti voci di mercato.
Inizio shock per il Celano che dopo neanche un minuto è già sotto. Batti e ribatti in area palla che perviene ad Agostinelli che da due passi realizza. Gravi le responsabilità della retroguardia abruzzese, insufficiente nelle marcature e nel liberare l'area di rigore.
Brutto quarto d'ora per il Celano che subisce altre due nitide occasioni da gol. Martinetti e Corallo, però, si perdono al momento del dunque.
Al 17esimo a sorpresa l'undici di Modica perviene al pareggio. Conclusione fortunosa di Caccavallo da fuori area e sfera che finisce in rete senza alcuna deviazione.
Al 36esimo padroni di casa di nuovo avanti. Martinetti dai venti metri trova di destro l'incrocio dei pali. Nulla da fare per Goletti che ha sostituito il titolare Vurchio.
Nella ripresa il Gubbio ha più volte l'occasione di triplicare le marcature.
Il Celano però al 55esimo pareggio con Zanon su calcio di rigore concesso per atterramento in area di Dionisi.
Terza rete del Gubbio che giunge al minuto 80 con Agostinelli che deposita il pallone nel sacco dopo una corta respinta di Goletti su precedente conclusione di un giocatore umbro.
Nel convulso finale ad una manciata di secondi dal triplice fischio l'estremo difensore di casa Manfredini salva il punteggio su tiro insidioso di Villa.
Tra le fila del Celano Modica ha confermato il modulo 4-3-3. Goletti in porta preferito a Vurchio. Zanon, Perricone, Rossini e Scrozzo a formare la linea a quattro di difesa. Trio di centrocampo formato da Barbetti, Fanelli e Caccavallo. Tridente offensivo ad appannaggio dei “soliti” Villa, Negro e Dionisi. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Shiba, Giunchi e Zaccardi.
Nel Gubbio mister Beoni ha scelto il seguente undici titolare: Manfredini, Anania, Briganti, Fiumana, Frina, Gaggiotti, Sandreani, Caleri, Martinetti, Agostinelli e Corallo.
Ha diretto l'incontro Tidona della sezione di Torino. Presenti sugli spalti circa un migliaio di spettatori.
Tra due domeniche, dopo la sosta, il Celano torna al Piccone per ospitare la Carrarese. Nel frattempo oggi, nell'ultimo giorno utile per il mercato, si cercherà di rafforzare la difesa con qualche innesto di qualità. Probabile la cessione di Dionisi ma quasi certamente il bomber terminerà il campionato in Abruzzo.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Bassano-Giulianova 1-1
Bellaria-Rovigo 2-1
Carrarese-Cisco Roma 1-0
Colligiana-San Marino 3-1
Cuoiocappiano-Giacomense 2-1
Figline-Sangiustese 0-0
Gubbio-Celano 3-2
Prato-Poggibonsi 1-0
Viareggio-Sangiovannese domani 20.45

Classifica: Figline 41; Prato 36; Viareggio 35; Sangiustese 31; Gubbio 30; Celano 29; Giulianova 29; Cisco Roma 28; Poggibonsi 28; Carrarese 27; Sangiovannese 27; Colligiana 27; Bassano V. 26; San Marino 25; Bellaria 24; Giacomense 21; Cuoiopelli CR 21; Rovigo 14.

Prossimo turno: Celano-Carrarese; Giacomense-Bassano V.; Giulianova-Cisco Roma; Poggibonsi-Viareggio; Prato-Gubbio; Rovigo-Colligiana; San Marino-Cuoiopelli CR; Sangiovannese-Figline; Sangiustese-Bellaria.

Andrea Sacchini 02/02/2009