Basket. Banca Tercas a Ferrara. Al via il girone di ritorno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1367

TERAMO. I Biancorossi del Teramo sono impegnati domenica al PalaSegest contro la Carife, ore 18:15.
Dopo la splendido girone d'andata disputato dai ragazzi di Andrea Capobianco - 20 punti, terzo posto in classifica e qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia – inizia domenica per Lulli e compagni il girone di ritorno.
I biancorossi saranno impegnati nuovamente in trasferta, sul parquet della Carife Ferrara, squadra battuta all'esordio in campionato al PalaScapriano.

CARIFE FERRARA

La squadra di coach Giorgio Valli è reduce da un buon momento di forma, avendo vinto le ultime due gare disputate (larga vittoria casalinga su Rieti due settimane fa ed exploit esterno sul parquet della Premiata Montegranaro la scorsa domenica): due successi che hanno nettamente migliorato la classifica degli estensi, portandoli a quota 10, in compagnia della Fortitudo Bologna, due lunghezze sopra la coppia di coda formata da Udine e Rieti. La Carife è una squadra che soprattutto in casa, dove ha ottenute tre delle cinque vittorie di campionato, riesce ad esprimere al meglio la propria forza: sono infatti uscite sconfitte dal PalaSegest squadroni come la Benetton Treviso e la Lottomatica Roma. Roster ferrarese leggermente diverso rispetto a quello visto a Scapriano nella gara d'andata. Coach Valli non dispone più infatti della guardia Usa Mykal Riley, sostituita in un primo momento da Rick Apodaca, ed ora dall'americano e talentuoso Allan Ray, visto a Roma per una stagione e mezza, e pronto all'esordio proprio contro i ragazzi di Capobianco. In regia tutto il talento di Andre Collins, che ha chiuso il girone d'andata con 14.9 punti in 33.3 minuti tirando con l'85.1% dalla lunetta. Molta attenzione merita il reparto lunghi, composto dal nigeriano Ndudi Ebi (11.5 punti e 6.5 rimbalzi), lo svedese Nnamaka, e soprattutto l'americano Harold Jamison, che in stagione viaggia con 14.4 punti in 28.3 minuti, per una valutazione media di 18.1. Completano il roster l'esperienza di capitan Farabello, e l'apporto di elementi che hanno punti nelle mani come Allegretti, Sacchetti e Zanelli.

BANCA TERCAS TERAMO

La squadra di coach Andrea Capobianco, dopo la splendida vittoria del PalaDozza che ha chiuso un girone d'andata da record, si appresta ad affrontare il ritorno in condizioni psico-fisiche ottimali, e vogliosa di proseguire nella striscia di vittorie (tre) che ha portato alla terza posizione in classifica ed alla qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. I biancorossi vengono da una buona settimana di allenamenti, e da giovedì è di nuovo in gruppo Giuseppe Poeta, fermo per qualche giorno dopo la botta al ginocchio rimediata nel primo quarto della partita di Bologna.
«Ferrara ha dimostrato grandissima struttura di squadra – sono le parole di Andrea Capobianco – andando a vincere su campi difficili come quello di Montegranaro domenica scorsa, e facendo leva su un gioco di squadra ben preciso, dove ognuno è responsabilizzato nel cercare di produrre qualcosa di positivo per la squadra. L'identità del gioco è il grande punto di forza della Carife, ed in questo contesto l'aver inserito un giocatore come Allan Ray può portare un ulteriore miglioramento. In una squadra dove ogni giocatore ha una sua autonomia, si esaltano le qualità di Jamison, uno dei migliori centri del campionato, Collins e Farabello, ma per poter fare risultato non può essere trascurato nessun giocatore, perché tutti posso risultare determinanti».
«Noi – prosegue Capobianco – dovremo superarci per riuscire a vincere, cercando di giocare con grandissima concentrazione e facendo attenzione ai dettagli, perché saranno quest'ultimi a fare la differenza».
I biancorossi effettueranno l'ultimo allenamento al PalaScapriano nella mattinata di sabato, e nel pomeriggio partiranno alla volta della città estense.

24/01/2009 11.48