Basket. Varese Roseto finisce 86-62

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1029


BASKET. ROSETO. La Seven 2007 non riesce a bissare il colpo esterno di Pistoia e contro Varese deve arrendersi dopo aver lottato, specialmente nel terzo quarto, quando Lloreda e compagni hanno riaperto una partita che sembrava definitivamente chiusa. Lo sforzo compiuto dai biancazzurri viene pagato in maniera pesante nell'ultima frazione con la Cimberio devastante sotto canestro e Roseto invece ancora pasticciona in attacco.
Poco precisi i cecchini della Seven 2007 che terminano con il 46% da 2 e il 21% da tre, rendendo le cose ancor più semplici agli uomini di Pillastrini che pur non brillando (grazie alla consueta difesa arcigna degli ospiti) incassano due punti importantissimi per la lotta al vertice. Non dovevano giungere dal Pala Whirlpool i punti per la salvezza, ma Roseto adesso deve tornare a sfruttare il fattore campo per continuare la sua buona marcia in Legadue.
Quintetti iniziali. Trullo sceglie Fulvio play, Ruini guardia, Pinnock ala piccola, Ringstrom ala grande e Lloreda centro. Pillastrini risponde con Childress in regia, quindi Lauwers, Cotani, Dickens e Galanda.
Nel primo quarto l'avvio è di marca ospite. Ruini infila subito la bomba e Pinnock non sbaglia da sotto per lo 0-5. Lauwers risponde immediatamente con tre liberi dopo il fallo di Ruini, e dopo i primi punti di Lloreda progressivamente sale in cattedra la Cimberio che dopo aver subito la tripla di Fulvio, compie la rimonta, trascinata da Lauwers e Childress. Ringstrom prova ad accorciare le distanze ma Antonelli e Martinoni non perdonano e si arriva alla pausa sul punteggio di 23-15.
Nel secondo quarto è sempre il giovane Antonelli a suonare la carica, ma Lloreda e Pinnock non mollano e il divario resta praticamente immutato, 28-19. A latitare, ancora una volta, è la precisione per la Seven 2007 che tira male e consente a Varese di mantenere a distanza gli uomini di Trullo che sotto i tabelloni sono dominanti. Pazzi fa 1 su 2 ai liberi (28-20) ma Roseto poi fallisce la tripla con Borsato che aveva ricevuto lo scarico di Lagioia, abile nel catturare il rimbalzo. Cotani riporta il vantaggio a + 10, 30-20, sbagliando il libero aggiuntivo ottenuto per il fallo subito. Gli ospiti pasticciano in attacco, ma dalla lunetta ricuciono con pazienza con Fulvio e Lagioia, quindi arriva la schiacciata di Lloreda che vale il 30-25. Purtroppo per i biancazzurri Lauwers ha la mano bollente e dall'arco incrementa nuovamente il margine, fissando il suo bottino a 13 punti: 33-25. Boscagin, dopo aver guardato a lungo i compagni dalla panchina mette subito 2 canestri. Lauwers provoca Lloreda che non reagisce ma subisce la sanzione dell'antisportivo. La mano di Lauwers non trema dalla lunetta e all'intervallo si arriva sul 39-26. Le differenti percentuali di realizzazione spiegano il divario: Varese tira con il 48%, Roseto con il 30%. Se a questo si aggiunge la scarsa precisione ai liberi (66% per Ruini e soci), abbinata alla stratosferica gara di Lauwers e a qualche dubbia chiamata arbitrale (specie a Pazzi) che complica la gestione dei falli, per i biancazzurri, sul campo della capolista, c'è poco da fare nei primi venti minuti.
Nel terzo quarto viene fischiato subito il quarto fallo a Fulvio che si smarca per ricevere il pallone dalla rimessa e la panchina, che nemmeno protesta, prende un tecnico. Sembrerebbe tutto finito ma la Seven 2007 non molla mai e Lloreda, con un'azione da tre punti, tenta di tenere aperta la partita: 43-31. Mini break della Cimberio con Boscagin protagonista e Roseto che non riesce ad ingranare. La Seven 2007 si aggrappa a Lloreda che viene contenuto con grande fatica dai lunghi avversari. Ringstrom con 2 liberi fa il 51-39, poi Nikagbatse indovina la bomba per il 54-39. Andrea Lagioia si presenta quindi con la sua specialità, la tripla, 54-42. Ruini dalla lunetta ne fa 2 su 3 ma Lagioia è ancora micidiale dall'arco, 54-47. L'inerzia della gara si sposta istante dopo istante, Roseto inizia a crederci e con Pinnock va al riposo sul 56-51, riaprendo la partita.
Lo sforzo prodotto in questi dieci minuti si fa sentire e nell'ultimo quarto Varese piazza subito il break di 5-0, con Nikagbatse e Gergati. Pazzi fa 0 su 2 dalla lunetta e Trullo chiama il time out per spezzare il ritmo agli avversari. Dickens indovina però la tripla di tabellone, poi Lloreda rompe il ghiaccio per i suoi, 64-53. La Seven 2007 si blocca improvvisamente, la Cimberio sfrutta il suo roster di campioni e in un batter d'occhio, con un parziale di 14-2, si issa fino al 70-53. Da questo momento in poi Varese va sul velluto, gestendo la gara, Lorenzetti fa quattro punti e il giovane Marchetti fa il suo debutto in Legadue.
L'incontro finisce 86-62 e per i biancazzurri rimane l'amaro in bocca per una partita che forse poteva avere un destino diverso con qualche piccolo episodio sfavorevole in meno che ha inevitabilmente innervosito i ragazzi in canotta Seven 2007. Sull'equilibrio pesano le percentuali di tiro (45% contro 38%) e a poco servono le doppie doppie di Lloreda (16 punti e 11 rimbalzi) e Ringstrom (10 punti e 10 rimbalzi). Prossimo appuntamento per gli uomini di Trullo in casa contro Soresina, gara difficilissima contro una delle migliori compagini del campionato.


Cimberio Varese - Seven 2007 Roseto 86-62

Cimberio Varese: Boscagin 6(2/5,/), Antonelli 8(4/4,/), Galanda 4(2/3,0/1), Gergati 10(2/2,2/3), Martinoni 7(1/3,1/5), Cotani 8(3/5,0/1), Nikagbatse 9(1/1,1/1), Lauwers 21(/,4/9), Childress 2(1/1,0/1), Dickens 11(3/14,1/3). All. Pillastrini
Seven 2007 Roseto: Ruini 5(/,1/5), Borsato (0/1,0/2), Marchetti (0/1,/), Ringstrom 10(3/5,/), Fulvio 5(/,1/2), Lorenzetti 4(2/2,/), Pazzi 1(0/1,0/1), Lloreda 16(7/14,/), Lagioia 7(/,2/4), Pinnock 14(6/15,0/5). All. Trullo.
Parziali: 23-15, 39-26, 56-51.
Tiri da 2: Varese 19/31, Roseto 18/39. Tiri da 3: Varese 9/23, Roseto 4/19. Tiri liberi: Varese 21/24, Roseto 14/24.
Arbitri: Bettini, Perretti e Rostain. Note: uscito per cinque falli Marco Pazzi (Seven 2007).


19/01/2009 8.59