2°Div/B. Disastro Celano al Piccone: il San Marino vince 4-2

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1845

2°Div/B. Disastro Celano al Piccone: il San Marino vince 4-2
(Foto: Antonio Oddi)

CELANO. Il Celano affonda 4-2 in casa ed inanella la seconda sconfitta consecutiva dopo il capitombolo di Prato. Rovescio senza attenuanti al cospetto di una compagine, il San Marino, dai valori tecnici tutt'altro che trascendentali. Per il Celano è il primo stop della stagione al Piccone dopo sei vittorie ed un pareggio.
Una sconfitta pesante e per certi versi inaspettata, che complica la classifica dei celanesi ora al terzo posto con un margine di una sola lunghezza dall'uscita dalla zona play-off.
Prova disastrosa del pacchetto arretrato biancazzurro, che come unica attenuante ha avuto il fatto di essere stato poco protetto dalla linea dei centrocampisti. Trio di mediani nettamente insufficiente in fase di interdizione.
Squadra nel complesso troppo sbilanciata in avanti e senza equilibri dalla metà campo in giù.
Avvio di gara equilibrato con una ghiotta occasione per parte. Mignogna per i padroni di casa e Longobardi per i sammarinesi, però, non fanno centro.
Al dodicesimo il San Marino passa in vantaggio. Chiopris Gori dentro l'area di rigore si libera di un paio di avversari e fredda Vurchio in uscita. Colpevolmente distratta, nell'occasione, la retroguardia celanese.
Dopo un paio di favorevolissime occasioni da rete dell'inarrestabile Chiopris Gori, gli ospiti raddoppiano al minuto 28. Fa tutto Longobardi in area che protegge il pallone dall'attacco di un avversario e serve a Turchetta un pallone facile facile da spingere in rete a porta semi sguarnita.
Pronta reazione del Celano che un minuto prima del riposo accorcia le distanze. Cross dalla sinistra di Zanon per Rossini che da due passi stoppa la sfera di petto e di destro trafigge Scotti.
Nella ripresa tutto lascerebbe presagire ad un Celano arrembante alla ricerca del pari, ma ancora una volta il San Marino ristabilisce le distanze. Passa solo un giro di orologio e Longobardi, uno dei migliori, libero dagli undici metri riceve il pallone e scarica alle spalle dell'incolpevole Vurchio.
Al minuto 67 il poker degli ospiti. Longobardi dal limite dell'area di piatto trova l'angolino basso.
All'89esimo minuto il punto di Meloni che ha reso leggermente meno amara la sconfitta.
Nel Celano il tecnico Modica ha confermato l'offensivo 4-3-3. Vurchio in porta. Linea difensiva a quattro con Morgante, Perricone, Zanon e Rossini. Trio di centrocampo formato da Fanelli, Giunchi e Cesaro. Tridente offensivo composto da Negro, Mignogna e Dionisi. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Barbetti, Meloni e Scrozzo.
Nel San Marino mister Petrone ha optato per il 4-3-1-2 con il seguente undici titolare: Scotti, Baldini, Ustolin, Audel, Tafani, Chiopris Gori, D'Andria, Grassi, Capece, Longobardi e Turchetta.
Ha diretto l'incontro davanti a circa 500 spettatori De Benedictis della sezione di Bari.
Dopo la delusione della doppia sconfitta in campionato, il Celano domenica è impegnato sul difficile campo della Colligiana, compagine pienamente coinvolta nella lotta per non retrocedere. Non perdere, ovviamente, sarà l'imperativo degli uomini di Modica.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Bassano-Sangiovannese 4-2
Bellaria-Giacomense 1-0
Carrarese-CuoioCappiano 2-0
Celano-San Marino 2-4
Cisco Roma-Prato 1-2
Figline-Colligiana 2-1
Giulianova-Viareggio 0-0
Poggibonsi-Rovigo 2-1
Sangiustese-Gubbio 1-0

Classifica: Figline 32; Viareggio 30; Celano e Giulianova 25; Prato e Bassano 24; Cisco Roma e Sangiustese 23; Sangiovannese 22; Poggibonsi 21; Carrarese e Gubbio 20; Bellaria e Colligiana 19; San Marino 18; Giacomense 16; CuoioCappiano 15; Rovigo 9.

Prossimo turno: Colligiana-Celano, CuoioCappiano-Figline, Giacomense-Poggibonsi, Gubbio-Carrarese, Prato-Bassano, Rovigo-Giulianova, San Marino-Sangiustese, Sangiovannese-Cisco Roma, Viareggio-Bellaria.

Andrea Sacchini 15/12/2008