Il Pescara domani in campo col Potenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1558



PESCARA. Dopo l'ennesima settimana difficile a livello societario il Pescara domani torna in campo per la quindicesima giornata. Allo stadio Aragona di Vasto è atteso il fanalino di coda Potenza, reduce dall'1-1 interno di sette giorni fa col Foligno. Il Pescara invece viene dal rovescio per 3-1 di Sorrento, che ha cancellato la striscia positiva di otto risultati utili consecutivi. L'occasione per il riscatto, dunque, è ghiotta.
Per l'occasione Galderisi recupera due uomini importanti. Di Vicino e Cardinale, assenti entrambi nell'ultima trasferta in terra campana. Disponibile anche Pisciotta che andrà in panchina. Squalificato per un turno dal giudice sportivo invece Indiveri che tra i pali verrà rimpiazzato da Prisco. Out ancora i lungodegenti Romito, Giuliano, Verratti e Bazzani.
Per il resto conferma al 4-5-1 delle ultime domeniche con Prisco in porta. Linea difensiva a quattro con Pomante e Siniscalchi coppia centrale, Vitale a sinistra e Camorani sull'out destro di difesa. A centrocampo Ferraresi e Cardinale nel mezzo con Felci e Zeytulaev ad agire sugli esterni. In avanti Di Vicino trequartista a supporto dell'unico terminale offensivo Simon.
Nel Potenza, che fuori casa ha ottenuto una vittoria, due pareggi e quattro sconfitte, mister Arleo si affiderà al modulo 3-4-3. Spazio dal primo minuto a Dei, Cuomo, Di Bella, Cammarota, Lolaico, Delgado e Cozzolino.
Pescara-Potenza verrà diretta da Francesco Borriello della sezione di Mantova. Guardalinee Santuari e Gaspari.
Per quanto riguarda le vicende societarie trovano parziale conferma le voci secondo le quali un altro gruppo, oltre a quello composto da imprenditori abruzzesi capitanati da Peppe De Cecco, sarebbe pronto a rilevare il Pescara nella possibile asta fallimentare. Il gruppo Silvestrini infatti, umbro, pare avere chiesto informazioni sull'attuale situazione della Pescara calcio. La conferma dalle voci del procuratore Arbotti.
Guardando il prossimo futuro, segnatamente il calendario, capitali saranno le date del 15 e 16 dicembre. Decisive per l'attuale proprietà, la famiglia Soglia, per effettuare l'aumento di capitale di oltre quattro milioni e mezzo di euro. Quasi tre milioni e mezzo riconducibili a debiti patrimoniali ed un altro milione e 200mila euro circa per consentire la gestione corrente.

Andrea Sacchini 06/12/2008