Pescara calcio tra dimissioni, fallimento e nuove cordate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2740


PESCARA. Passano le settimane ma la situazione societaria della Pescara calcio continua ad essere tutt'altro che chiara. Oggi è previsto il cda del club per varare, eventualità piuttosto improbabile, l'aumento di capitale sociale. Sconosciuto ovviamente il luogo che per ovvi motivi potrebbe non essere la sede sociale di via Pertini a Francavilla al Mare.
Nelle ultime ore sono giunte le dimissioni di Domenico De Luca. Il responsabile dell'area tecnica del club avrebbe lasciato per incomprensioni con Valentino Rizzuto e con gli attuali componenti del cda. De Luca avrebbe pesantemente accusato la proprietà di aver lasciato senza stipendi calciatori e tecnici della prima squadra. Questo senza dimenticare tutti coloro che in via gratuita stanno portando avanti il settore giovanile biancazzurro tra infinite difficoltà.
Nessuna sorpresa ad ogni modo per le dimissioni di De Luca. Le stesse in auge da diversi giorni già l'indomani della discussa conferenza stampa di presentazione della pseudo proprietà svizzera.
Nella giornata di oggi potrebbero arrivare anche le dimissioni di Ilvano Ercoli.
La Eurocat Sa, dal canto suo, continua a nascondersi e tutt'oggi non è ancora nota la reale proprietà del gruppo svizzero. Lo stesso passaggio di quote dal gruppo Soglia alla Eurocat Sa fino ad ora non ha ancora trovato la propria ufficialità negli atti di vendita.
In pochi termini ad oggi la proprietà del delfino pare essere ancora nelle mani della famiglia Soglia.
Negli ultimi giorni si era parlato dell'imminenza della presentazione di diverse istanze di fallimento. In realtà fino ad ora nessuno ha inoltrato tale richiesta malgrado le ingiunzioni di pagamento siano elevatissime. Sono infatti decine i fornitori che devono ancora essere soddisfatti. Molti di loro, probabilmente, temono di non vedere un euro con l'avallo dell'istanza di fallimento.
Nelle ultime settimane diversi creditori hanno voluto dare parziale fiducia al nuovo gruppo. Visto gli ultimi avvenimenti, però, l'impressione è che ormai la misura di tutto sia colma.
A dir la verità ad oggi sarebbero state presentate circa un paio di istanze di fallimento. Tutte per una cifra complessiva di molto inferiore ai 100mila euro. È chiaro dunque che il grosso deve ancora arrivare e che non sarà questa cifra a decretare il fallimento del club.
Il tutto mentre tutti i membri del cda sembrano scomparsi nel nulla. Valentino Rizzuto a parte naturalmente che continua a parlare per il gruppo svizzero malgrado non abbia alcun ruolo ufficiale all'intero del club. Una situazione grottesca che stenta al momento a risolversi. Addirittura sembrerebbe che la Eurocat stessa sia pronta ad inoltrare istanza di fallimento per mettere spalle al muro Gerardo Soglia. Tutto da confermare anche perché, fatti alla mano, ci sono parecchi dubbi che la Eurocat ed il gruppo Soglia abbiamo proprietà diverse...
Anche le due presunte cordate pronte a rilevare dal gruppo svizzero parrebbero svanite.
In questo marasma generale la squadra prestazione dopo prestazione ha ormai convinto la piazza pescarese. Anche ad Arezzo l'undici di Galderisi ha dato piena dimostrazione delle grandi qualità caratteriali. Motivazioni in primis difficili da trovare in una situazione societaria che definire difficile è un eufemismo Calciatori e tecnico, è bene ricordarlo per l'ennesima volta, sono senza stipendi da parecchi mesi. Situazione drammatica soprattutto per gli elementi più giovani del gruppo.

GRUPPO POLACCO INTERESSATO AL PESCARA?

Ieri intanto si è assistito all'ultima puntata del teatrino infinito riguardante la vicenda societaria della Pescara calcio. Si starebbe formando nelle ultime ore una cordata polacca per acquistare l'intero pacchetto azionario della Pescara calcio. Ormai non c'è più limite al peggio. Oggi potrebbe esserci un incontro tra Valentino Rizzuto a rappresentanza della Eurocat e Boniek, ex calciatore di Juventus e Roma. Questo almeno a detta dello stesso Boniek.

Andrea Sacchini 20/11/2008