2°Div/C. Altro 0-0 casalingo per la Val Di Sangro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

889



ATESSA. La Val Di Sangro non sa più vincere. Al Montemarcone gli uomini di Perri inanellano il terzo 0-0 casalingo della stagione su sei incontri. Addirittura il quinto pareggio a fronte di una sola affermazione dinanzi il proprio pubblico. Questa volta ad uscire indenne dal Montemarcone è stato il Gela. Unica formazione imbattuta del raggruppamento C insieme al Catanzaro.
A poco è servita la scossa della dirigenza sangrina che aveva chiesto a tecnico e giocatori una pronta reazione dopo gli ultimi deludenti risultati. La Val Di Sangro non vince da otto giornate e vede a questo punto peggiorare di netto la propria classifica.
Un momento no che sembra non avere fine per gli abruzzesi. Anche oggi (ieri per chi legge, ndr) la Val Di Sangro ha confermato a pieno i propri limiti soprattutto nell'impostazione del gioco. Mancanza di manovra che inevitabilmente ha causato pochi pericoli alla porta dell'estremo difensore ospite. Mal d'attacco che a questo punto assume proporzioni preoccupanti. In sei match al Montemarcone la Val Di Sangro ha realizzato soltanto tre reti. Una media di 0,5 marcature a partita che la dice lunga sulle difficoltà in fase di costruzione del gioco da parte dei sangrini.
Unica consolazione la ritrovata solidità di una difesa che nelle ultime due domeniche aveva subito la bellezza di sette reti. Per Perri dunque un problema è stato risolto ma troppe cose non vanno per il verso giusto in casa sangrina. Su tutte la già citata classifica che ora comincia a preoccupare soprattutto in previsione della trasferta delicata a Vibo Valentia.
Ai punti il Gela avrebbe meritato qualcosa in più merito le conclusioni pericolose nel primo tempo di Franciel e Pasca.
Nella Val Di Sangro il tecnico Elio Perri ha optato per il classico 4-4-2. Ameltonis tra i pali. Del Grosso, Rogato, Curcio e Mangoni a comporre la linea a quattro di difesa. A centrocampo Epifani e Cacciaglia nel mezzo con Cherchi e Sensi ad agire sugli esterni. In avanti spazio al tandem Mainella-Fiorotto. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Costantini, Memmo e Perfetti.
Nel Gela mister Cosco ha scelto un modulo speculare a quello dei sangrini. Dal primo minuto Cecere, P. Esposito, Fernandez, G.Esposito, D'Aiello, Gaeta, Iannini, Battisti, Alessandri, Franciel e Pasca.
Ha diretto l'incontro Peretti della sezione di Verona.
Con questo punto la Val Di Sangro resta in posizione critica di classifica. Terzultima a solo due lunghezze dalla diciottesima piazza che significa retrocessione diretta in serie D.
Ancora in bilico, dunque, il futuro del tecnico Elio Perri. Lo stesso, malgrado la conferma e le parole di stima nei suoi confronti da parte della società, è stato contestato da alcuni spettatori presenti al Montemarcone.
Domenica trasferta ostica sul campo della Vibonese.

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Cosenza ---
Cassino-Scafatese 2-0
Igea Virtus-Manfredonia 2-0
Melfi-Catanzaro 2-3
Monopoli-Vibonese 2-0
Aversa Normanna-Barletta 2-0
Valle Del Giovenco-Isola Liri 2-0
Val Di Sangro-Gela 0-0
Vigor Lamezia-Noicattaro 1-1

Classifica: Cosenza 27; Catanzaro 26; Gela 24; Valle Del Giovenco 23; Cassino 22; Andria 16; Monopoli e Vibonese 15; Barletta e Scafatese 14; Aversa Normanna e Noicattaro 12; Igea Virtus e Isola Liri 11; Val Di Sangro e Vigor Lamezia 10; Manfredonia 9; Melfi 8.

Prossimo turno: Barletta-Valle Del Giovenco, Catanzaro-Gela, Cosenza-Monopoli, Igea Virtus-Vigor Lamezia, Isola Liri-Melfi, Manfredonia-Cassino, Noicattaro-Andria, Scafatese-Aversa Normanna e Vibonese-Val Di Sangro.

Andrea Sacchini 17/11/2008