La Corsa di San Martino va al tunisino Khelifi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

786

ATLETICA. La Corsa di San Martino sta entrando a pieno titolo tra le gare migliori d'Abruzzo per quanto riguarda il podismo.
L'edizione numero 12 lo può testimoniare perché – specie a livello maschile – ha proposto uno scontro di assoluto livello internazionale, risolto solo a poche centinaia di metri dall'arrivo a favore del tunisino Meidi Khelifi.
Eppure, poco dopo la metà della corsa – intorno all'ottavo dei 15 km totali – il keniano Salomon Rotich aveva operato un allungo che sembrava decisivo, tanto da staccare i diretti rivali: il carabiniere azzurro Denis Curzi, il marocchino Zaid Issam e appunto il tunisino risultato poi vincitore.
A un chilometro dal finish Rotich era ancora al comando, ma la salita conclusiva lo ha letteralmente stroncato ed è stato superato in volata lunga da Meidi Khelifi. Da segnalare che un mese fa Rotich si era imposto alla Maratona Mediterranea di Pescara. Sul traguardo di Controguerra, terza piazza per un ottimo Curzi e quarta per il giovane marocchino Issam. Meidi Khelifi: «Correre con le gambe e non con la testa è un suicidio, se di fronte hai un atleta keniano. Io ho corso con la testa e ho vinto».
Il primato della Corsa di San Martino ha comunque resistito. Irresistibile la cavalcata di Marcella Mancini tra le donne, davanti a Silvia Luna e Francesca D'Angelo che nulla hanno potuto contro l'ex nazionale di maratona, vincitrice per la quarta volta a Controguerra, che poi è anche il suo paese natale. Marcella Mancini: "Faccio sempre i complimenti agli organizzatori (il sindaco Mauro Scarpantonio e Raffaele Traini in primis, ma lo staff è nutritissimo) per la bellezza di questo percorso. Per quel che mi riguarda, sono contenta di vincere praticamente a casa, ora punto a un tempo sotto le 2 ore e 30' in maratona". Cioè, un "tempone".
Oltre alla qualità – la migliore di sempre in queste dodici edizioni - la quantità: gli iscritti complessivi hanno ancora una volta superato le 1.200 unità, tra la gara competitiva di 15 km e le prove più brevi riservate alle categorie giovanili.

10/11/2008 8.51