Il Pescara tra mille difficoltà strappa lo 0-0 a Foligno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

943



FOLIGNO. Il Pescara esce indenne dalla trasferta di Foligno. Un risultato di 0-0 tutto sommato giusto per i valori tecnici espressi in campo e per le occasioni da gol create. Poco spettacolo in campo per tutta la partita. Meglio sugli spalti dove gli abruzzesi sono stati seguiti da oltre 300 sostenitori giunti da Pescara.
Match all'insegna della noia nel quale sono stati esaltati i limiti di entrambe le compagini. Il Pescara fuori casa non ha mai vinto. Il Foligno dal canto suo conferma il proprio tallone d'Achille nella fase offensiva. Sole sei reti realizzate in dieci partite di campionato.
Un risultato che può essere accolto con soddisfazione da Giuseppe Galderisi. Non tanto per la delicata situazione a livello societario quanto per le assenze. Tante e soprattutto di giocatori importanti. Ben otto giocatori infatti hanno saltato la trasferta in terra umbra. Romito, Bazzani, De Sousa, Giuliano, Verratti, Zeytulaev, Corsi e Cardinale.
Per quanto riguarda il calcio giocato bene il Pescara in fase difensiva eccezion fatta un fuorigioco sbagliato nel primo tempo. Sotto la sufficienza invece la manovra offensiva con l'attenuante non di poco conto degli indisponibili.
Un deciso passo indietro però rispetto la gagliarda prestazione di domenica scorsa in casa col Gallipoli.
Avvio di gara equilibrato con entrambe le compagini timorose e troppo contratte. Praticamente nulla da segnalare nella prima mezz'ora di gioco se non un velleitario calcio piazzato fuori misura di Di Vicino.
La prima vera occasione da gol arriva solo al 29esimo ed è di marca folignate. Guastalvino in rovesciata da fuori area serve fortunosamente Turchi a tu per tu con Prisco. Il giocatore di casa ha tutto il tempo di mettere palla a terra e centrare da due passi la porta ma incredibilmente manda la sfera alle stelle.
Per vedere il Pescara bisogna andare al 41esimo con una conclusione debole e centrale di Di Vicino appena fuori l'area di rigore.
Nella ripresa si assiste allo stesso canovaccio dei primi 45 minuti di gioco. Foligno poco incisivo in avanti e Pescara guardingo, ordinato in campo e tutto sommato pago del risultato di pareggio. Dello spettacolo neanche l'ombra.
All'ottavo minuto traversone di Camorani dalla destra che termina tra le braccia dell'estremo difensore di casa. Al 17esimo Foligno scoperto e Pescara che non approfitta in contropiede con Simon. Il giovane attaccante biancazzurro difende palla dall'attacco di un paio di avversari ma il suo tiro viene contrato in angolo.
A pochi secondi dal termine del match la più grande occasione per il Pescara. Simon si libera abilmente di un avversario ma da posizione privilegiata conclude debolmente tra le braccia del portiere folignate. È l'ultimo sussulto di una partita mediocre per quanto concerne valori tecnici. Il Pescara comunque si consola con un punto importante che puntella la classifica. Il tutto in attesa di novità positive o negative a livello societario.
Nelle fila degli adriatici il tecnico Giuseppe Galderisi si è affidato al 4-2-3-1. Modulo obbligato data la lunghissima lista degli indisponibili. Prisco in porta preferito ancora una volta ad Indiveri. Linea difensiva a quattro con Pomante e Siniscalchi centrali, Vitale a sinistra e Camorani sull'out di destra. Duo di mediani composto da Ferraresi e Felci dirottato nel mezzo. Sugli esterni Iandoli e Stella e Di Vicino trequartista a supporto dell'unico terminale offensivo Simon.
Nel Foligno mister Cevoli ha scelto il seguente undici titolare: Ripa, Balzaneddu, Petterini, Cotza, Fiuzzi, Guastalvino, Mandorlini, Furiani, Turchi, Cardarelli e Coresi.
Durante il match pesanti cori di contestazione nei confronti della neo proprietà biancazzurra. Erano presenti a Foligno De Luca, Rizzuto ed Ercoli.
Martedì ripresa degli allenamenti anche se i biancazzurri, ad oggi, non sanno dove allenarsi. Il campo Vestina di Montesilvano, infatti, resterà chiuso alla prima squadra dopo l'ennesima settimana trascorsa senza che nessuno “saldasse” i conti. Nella stessa situazione del Vestina altri fornitori che da mesi non ricevono i propri giusti compensi.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Benevento-Real Marcianise stasera
Foggia-Arezzo 2-1
Foligno-Pescara 0-0
Gallipoli-Cavese 5-1
Juve Stabia-Pistoiese 0-0
Lanciano-Ternana 2-0
Paganese-Perugia 2-1
Potenza-Sorrento 1-1
Taranto-Crotone 0-1

Classifica: Arezzo e Crotone 21; Gallipoli 20; Foggia 19; Benevento e Paganese 15; Cavese 14; Sorrento, Perugia e Pescara 13; Lanciano 12; Ternana, Foligno, Marcianise e Taranto 11; Juve Stabia 9; Pistoiese 6 e Potenza 5.

Prossimo turno: Benevento-Foligno, Cavese-Potenza, Crotone-Lanciano, Marcianise-Arezzo, Perugia-Foggia, Pescara-Paganese, Pistoiese-Taranto, Sorrento-Juve Stabia e Ternana-Gallipoli.

Andrea Sacchini 03/11/2008