Pescara calcio. Lisi: «non conosco la proprietà della Eurocat»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2221


PESCARA. La conferenza stampa di sabato dai contenuti piuttosto grotteschi è ormai alle spalle. Ancora oggi, però, i rappresentanti della neo proprietà non hanno svelato i reali proprietari della Pescara calcio.
Eppure la domanda più logica da giorni viene evasa da ogni interlocutore. Che sia Rizzuto, Marin, De Luca, Ercoli e Lisi. Chi sono i proprietari della Eurocat Sa?
Nicola Lisi, nominato presidente del cda della Pescara calcio, si esprime in questo modo: «la proprietà della Pescara calcio è interamente della Eurocat Sa. Di tale proprietà svizzera noi conosciamo solo Gucbilmez».
Sul proprio ruolo Nicola Lisi è chiaro: «io sono stato nominato dalla Eurocat Sa presidente del cda della Pescara calcio come professionista. Come me sono stati nominati tutti gli altri componenti del consiglio di amministrazione del club. Marin agirà in ambito finanziario, De Luca avrà compiti tecnici ed Ercoli si occuperà dei rapporti con la lega calcio. Rizzuto è solo un consulente d'impresa, per ora non avrà un ruolo importante in società».
«Noi siamo qui» – prosegue il presidente – «senza alcun compenso. Non possiamo essere stipendiati in una situazione così. Il nostro compito è quello di risollevare questa azienda. Compito non facile ma abbiamo tutte le intenzioni di portarlo a termine».
Dell'incontro avuto qualche giorno fa col sindaco Lisi è stato chiaro: «D'Alfonso ci ha fatto le stesse domande che i giornalisti ci stanno ponendo queste settimane. Incontro positivo alla fine del quale il sindaco ci ha confermato la propria fiducia».
Questo pomeriggio nel frattempo è fissato l'importante consiglio comunale straordinario con argomento del giorno la delicata situazione della Pescara calcio. Sarà presente ovviamente il sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso. Si prevede tra l'altro grande partecipazione da parte dei sostenitori del delfino. Il consiglio comunale verrà tra l'altro trasmesso in diretta sul canale 909 di Sky.

NOTIZIARIO E COPPA ITALIA

Per quanto riguarda il calcio giocato resta critica la situazione infortunati. Salteranno sicuramente l'impegno di domenica a Foligno Giuliano, Romito, Verratti, De Sousa e Bazzani. Rientra invece dopo aver scontato un turno di squalifica Cardinale.
Nel frattempo ieri il giudice sportivo ha appiedato per un turno l'esterno biancazzurro Zeytulaev.
Inoltre è stato inibito fino al 18 novembre Gianfranco Multineddu. Il Team Manager del Pescara era stato espulso nell'incontro di domenica con il Gallipoli per aver rivolto frasi irriguardose verso l'arbitro. Nessuno squalificato invece tra le fila del Foligno.
Oggi la squadra sarà impegnata allo stadio Zaccheria di Foggia per il secondo turno della Coppa Italia Lega Pro. Calcio di inizio fissato alle ore 14.30. È scontato che il tecnico Galderisi dia fiducia ad un undici titolare pieno zeppo di giovani della Beretti. Sarà dunque l'occasione ideale per i vari Corsi e Testardi di mettersi in mostra. Possibile anche l'impiego di chi è stato poco utilizzato fino ad ora. Su tutti Diliso, Iandoli e Sembroni. Probabile l'utilizzo di Zeytulaev che domenica non sarà disponibile per squalifica.
Galderisi ha convocato 18 giocatori: Bartoletti, Indiveri, Prizio, Sembroni, Fruci, Granata, Diliso, Del Pinto, Pisciotta, Di Vicino, Corsi, Doumbia, Zeytulaev, Testardi, Iandoli, Cardinale, Inglese e Berardocco. Foggia-Pescara verrà arbitrata da Stefano Pagano di Torre Annunziata. Guardalinee Fiorito e Pentangelo.
Infine da oggi saranno posti in vendita i tagliandi per il settore ospiti di Foligno-Pescara di domenica. Il costo unitario è di dieci euro più uno di prevendita.

Andrea Sacchini 29/10/2008