Ponzio Pescara, buona la prima

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1068


CALCIO A 5. PESCARA. La fotografia della “prima” stagionale della Ponzio Pescara è racchiusa in un semplice ma significativo episodio vissuto sul torpedone di ritorno da Arzignano.
Un pc portatile piazzato sul corridoio del pulmann e la squadra intera a riguardare pregi e difetti dei 40' in Veneto che sconfitta è stata questo si, ma con tante indicazioni che hanno calibrato il puntatore del lavoro settimanale.
La Ponzio Pescara ad Arzignano è stata una squadra, questo su tutto, con difetti noti ma anche con qualità tattiche ed individuali che lasciano ben sperare. Primo tempo attento, di grande applicazione difensiva e con poca incisività in avanti.
L'autorete di Rosinha su un tiro di Marcio da fuori l'episodio che ha girato il match, al resto avevano pensato il “goleiro” Filò all'esordio, straordinario su Lima (19') e qualche minuto prima la traversa, colta da Furlam in contropiede (14'). Altra storia nella ripresa con i primi dieci minuti a senso unico: 1'Manzali scaldava il piede con un diagonale ben respinto da Feller, al 3' Velazquez inventava un assist delizioso per Gary Ayala che solo davanti a Feller calciava a lato, al 7' era clamorosa la svista arbitrale con Manzali sul punto di battere a rete spintonato e gettato a terra.
Ma in mezzo a questo monologo biancazzurro al 5' era stata un'altra autorete, questa volta di Velazquez su tiro di Jonas, a regalare il doppio vantaggio agli uomini di Polido. Pescara alle corde?
Tutt'altro, Manzali spalle alla porta, su imbucata diagonale di Gary Ayala, si girava e batteva in diagonale Feller (10'). Partita riaperta, anzi no perché tempo un mezzo giro di lancette, Furlam capitalizzava al massimo un invito di Cuzzolino e una leggerezza difensiva Ponzio, issando l'Arzignano sul 3-1. Cronaca senza sosta ed emozioni a non finire, perché nei 2 minuti seguenti Manzali riaccendeva la speranza con un tiro velenoso su punizione indiretta e Baptistella metteva in ghiacciaia il match con un azione personale conclusa con un destro imparabile per il 4-2 finale. Cronaca che si chiudeva con un indomito Manzali che per due volte nei 60'' finali sfiorava il 4-3. Ora una settimana di lavoro per preparare al meglio l'esordio stagionale al PalaRigopiano contro il Terni.

28/10/2008 11.09