Tegola per la Pallacanestro Chieti e domenica c'è il Marostica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1094


Basket. CHIETI. Non giungono buone notizie dall'infermeria: Samuel Dal Fiume, playmaker arrivato in estate dal Siena, dovrà essere operato e i tempi di recupero saranno piuttosto lunghi. Passeranno come minimo 4 mesi prima di rivedere “Sam” in campo.
Brutta tegola per la Pallacanestro Chieti che perde una pedina importantissima a campionato appena iniziato. La cabina di regia passa nelle mani di Fabrizio Gialloreto che sarà supportato dal giovane nazionale under 16 Antonello Ricci.
Le qualità di Fabrizio sono conosciute, è perfettamente in grado di gestire questa difficile situazione. La bella novità è rappresentata invece dalla prestazione più che positiva offerta da Antonello Ricci sul parquet di Castelnovo: con determinazione, grinta e tanta voglia di far bene, Antonello ha collezionato 9 minuti di tutto rispetto, a 16 anni non è certo facile esordire in un campionato difficile come quello di B. Per adesso si prosegue su questa strada, anche perché il mercato è chiuso fino al 5 di novembre. La società sta comunque guardandosi intorno ma, ad oggi, le possibili piste da percorrere sono praticamente nulle.
C'è poi da ricordare che da quest'anno è possibile effettuare un unico tesseramento, situazione che richiede un'importante dose di oculatezza. Come se non bastasse la squadra viene da una settimana piuttosto “complicata”: attacchi febbrili e problemi di allenamento (indisponibilità del PalaTricalle) hanno condizionato non poco il lavoro degli uomini di coach Salvemini.
Domenica a Chieti arriva il Marostica (PalaTricalle ore 18), roster cambiato pochissimo rispetto allo scorso anno. Infortuni e problemi di varia natura passeranno comunque in secondo piano: l'imperativo è vincere e la squadra è pienamente consapevole dell'assoluta necessità di fare risultato. Arbitreranno la gara i signori Cresci di Empoli e Maschio di Firenze.

24/10/2008 15.17