2°Div/B. Domani Giulianova in campo per il riscatto. Il Celano per dare conferme

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

944


GIULIANOVA. Torna al Fadini il Giulianova e lo fa nel momento più difficile di questo scorcio iniziale di campionato. I giuliesi, infatti, vengono da due sconfitte consecutive. Due passi falsi che hanno rovinato l'ottima classifica ottenuta con fatica sino a tre settimane fa. Contro il CuoioCappiano il Giulianova è chiamato al riscatto almeno dal punto di vista del risultato. Nell'ultima trasferta di Fermo con la Sangiustese infatti, se paragonata alla gara in casa col Bellaria, sono stati chiari i passi in avanti sotto il profilo del gioco e della prestazione complessiva. È arrivata però una sconfitta, frutto soprattutto di due amnesia difensive imperdonabili a questi livelli.
Il tecnico dei giallorossi Bitetto, ad ogni modo, in settimana ha lavorato sugli aspetti positivi e soprattutto su quelli negativi dell'ultima domenica di campionato.
Con il CuoioCappiano, ad ogni modo, torneranno disponibili diversi giocatori importanti. Dopo aver scontato la squalifica sono abili e arruolabili sia Sosi sia Luca Cichella. Garaffoni risulta recuperato ma non è ovviamente al top della condizione. Gli unici indisponibili certi, dunque, dovrebbero essere i centrocampisti Ernestino Cichella e D'Aniello.
Per il resto Bitetto a meno di sorprese darà nuova fiducia al 4-3-3. Mancini in porta. Sosi, Ogliari, Vinetot e Ciminà in difesa. Pucello, Croce e Lieti a centrocampo. Tridente veloce composto da Improta, D'Antoni e Lisi. Poche le chance di vedere dall'inizio la punta pesante Galabinov.
Tra le fila dei toscani, allenati da Iacobelli, dubbi solo sull'impiego dall'inizio di Bertini e Pellecchia. Per il resto probabili maglie da titolari per Flauto in porta. Sales e Macelloni in difesa. Granito, Conti e Vendrame a centrocampo. Pellecchia che dovrebbe recuperare dall'infortunio di punta.
Appuntamento per Giulianova-CuoioCappiano domani alle 15.00 allo stadio Fadini di Giulianova.

CELANO. Scendere in campo con la stessa grinta e determinazione del secondo tempo di Ferrara. Questo è l'imperativo dato ai propri giocatori dal tecnico Modica. Ripartire dunque dalla strepitosa prestazione della seconda frazione di gioco con la Giacomense, nella quale il Celano in soli tredici minuti ha ribaltato il risultato da 0-2 a 3-2.
In settimana, però, Modica ha lavorato molto anche sulla fase difensiva. Messa sul banco degli imputati con la Giacomense per alcune disattenzioni piuttosto grossolane. Domenica al Piccone contro la quotata Cisco Roma, ad ogni modo, almeno Perricone tornerà a completa disposizione del tecnico. Ancora out per squalifica invece Morgante e Pepe per infortunio. Il primo oltre alla gara di domenica dovrà scontare ancora un altro turno.
Per il resto tutta la rosa è a disposizione dell'allenatore che di conseguenza avrà solo l'imbarazzo della scelta. Reparto difensivo escluso ovviamente.
Scontate le presenze dal primo minuto di Mignogna e Fanelli. Entrambi decisivi per la rimonta a Ferrara e partiti dalla panchina. Per il resto Modica conferma il collaudatissimo 4-3-3. Vurchio tra i pali, Zanon, Scrozzo, Perricone e Zaccardi in difesa. Fanelli, Mignogna e Giunchi trio di centrocampo. Tridente offensivo composto da Villa e Negro sugli esterni a supporto del terminale offensivo Dionisi. Panchina, tra gli altri, per Meloni, Osso Armellino e per il baby Barbetti. Quest'ultimo nel giro della nazionale azzurra under 19.
Nella Cisco Roma il tecnico Giovanni Lopez si affiderà dal primo minuto agli ex della contesa Barraco e Ciofani. Più che probabile la presenza dall'inizio anche dell'ex Pescara Stefano Bellè, del centrocampista Bagalini e dell'attaccante Caracciolese.
Appuntamento per l'ottava di campionato domani alle 15.00 allo stadio Piccone di Celano. I tagliandi di ingresso sono in vendita nelle abituali rivendite autorizzate dal club celanese.

Andrea Sacchini 18/10/2008