2°Div/B. Morale agli antipodi per Giulianova e Celano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

990

GIULIANOVA. La squadra prosegue la preparazione atletica in vista del prossimo match interno di domenica al Fadini contro il CuoioCappiano. Il morale del gruppo non è ovviamente dei migliori dopo la seconda sconfitta consecutiva subita in casa della Sangiustese. C'è comunque tanta voglia di riscatto in casa Giulianova. Non possono infatti due sconfitte cancellare quanto di buono è stato fatto nelle precedenti partite.
Bitetto in settimana sta lavorando molto sull'aspetto mentale dei propri ragazzi. C'è da scoprire cosa è andato storto nella trasferta di Fermo. Innanzitutto il reparto difensivo, che da un paio di domeniche è la brutta copia della difesa granitica di inizio torneo.
Problemi anche per il reparto offensivo. Il tridente infatti anche con la Sangiustese ha trovato notevoli difficoltà nell'esprimersi al meglio. Probabile che Bitetto domenica introduca qualche novità tattica. Non è da escludere il ritorno al 4-4-2 ottimo dello scorso campionato.
Nel frattempo il giudice sportivo ha comminato una semplice ammonizione senza squalifica a Dario Di Giannatale. L'allenatore in seconda dei giallorossi era stato espulso nell'ultimo turno di campionato per proteste. Nessun giocatore del Giulianova è stato appiedato. Il centrocampista Pucello, invece, è entrato tra i diffidati dopo il terzo giallo subito in questo campionato.
Domenica contro il CuoioCappiano Bitetto recupera dal turno di squalifica sia Luca Cichella sia Sosi. Molto probabile anche il recupero di Garaffoni che è tornato ad allenarsi con i compagni. Da valutare attentamente, invece, le condizioni di Ernestino Cichella che potrebbe anche farcela. Nulla da fare infine per il mediano D'Aniello, che ne avrà ancora per parecchie settimane.

CELANO. Lavoro intenso in casa Celano nella settimana di avvicinamento all'impegno di domenica con la Cisco Roma. In una atmosfera di grande entusiasmo i celanesi tornano al Piccone dopo la prima vittoria esterna stagionale in casa della Giacomense. Un successo per certi versi incredibile, tutto sommato ottenuto con pieno merito nell'ultimo quarto d'ora della partita.
Dallo 0-2 al 3-2 approfittando delle disastrose amnesie della difesa romagnola. Chiaro segno che l'undici di Modica non si da mai per vinto. Tre punti che hanno rilanciato gli abruzzesi in classifica dopo gli ultimi due mezzi passi falsi con Carrarese e Bassano. Entrambi, a dire il vero, favoriti da una conduzione arbitrale tutt'altro che impeccabile.
Modica, comunque, si coccola la sua creatura. Sul neutro di Ferrara con la Giacomense si è assistito in contemporanea al peggio ed al meglio di questa squadra. Un primo tempo letteralmente regalato all'avversario a fronte di una seconda frazione di gioco fantastica sotto quasi tutti i punti di vista.
La trasformazione del Celano è coincisa con l'ingresso in campo nella ripresa di Fanelli e soprattutto Mignogna. Entrambi grandi protagonisti della rimonta. Scontato il loro utilizzo domenica dal primo minuto dopo l'inspiegabile esclusione dall'undici base anti Giacomense.
Attenzione massima, però, al prossimo avversario. La Cisco Roma, infatti, malgrado un inizio non entusiasmante sulla carta è una delle compagini meglio attrezzate della categoria. Basta scorgere solo i nomi di alcuni elementi della rosa. L'ex ala del Pescara Stefano Bellè, il centrocampista Bagalini e soprattutto gli ex celanesi Barraco e Daniel Ciofani. Quest'ultimo, cresciuto nel settore giovanile del Pescara, sta attraversando un ottimo periodo di forma. Nell'ultimo turno di campionato la Cisco Roma si è sbarazzata del Rovigo con una doppietta proprio di Ciofani.
Nessuno squalificato per entrambe le squadre mentre Fanelli e Dionisi, dopo il terzo giallo, sono ora sull'elenco dei diffidati.

Andrea Sacchini 16/10/2008