Coppa Italia Lega Pro. Celano-Pescara 0-4

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1721


CELANO. Termina per il Celano l'avventura in Coppa Italia Lega Pro. Prosegue al contrario quella del Pescara, che dovrà attendere l'esito della sfida Foggia-Val Di Sangro del prossimo 22 ottobre per conoscere il prossimo avversario della manifestazione.
Gara molto bella ed equilibrata fino al raddoppio del Pescara. Celano pienamente in partita che ha compiuto fino in fondo il proprio dovere. Dopo il 2-0 il maggior entusiasmo e l'evidente divario tecnico tra le due compagini hanno fatto il resto.
Sia il Celano sia il Pescara hanno fatto uso massiccio del cosiddetto turnover. Chiara l'intenzione dei due tecnici, Modica da una parte e Galderisi dall'altra, di preservare il più possibile i titolari in vista dei prossimi impegni di campionato.
Difficile dare un giudizio tecnico su di una partita vera solo per i primi 51 minuti. Per il Pescara un successo utile soprattutto a livello di morale dopo le delusioni di campionato e a livello societario. Per quanto riguarda il Celano, invece, una occasione storica persa di fare risultato contro gli adriatici.
Tra i più positivi dell'incontro il giovane centravanti del Pescara Testardi. Autore di due pregevolissime marcature. Migliore in campo l'esterno Iandoli che, oltre al momentaneo 1-0, ha propiziato la seconda e la terza rete degli adriatici.
Ospiti in vantaggio già al 13esimo su un preciso pallonetto di Iandoli da buona posizione.
Reazione pronta del Celano che va vicino al pareggio in almeno un paio di occasioni.
Dopo alcuni minuti di sofferenza il raddoppio del Pescara con Stella al 51esimo. L'esterno adriatico capitalizza alla perfezione al volo un ottimo cross di Iandoli.
Terzo gol degli adriatici al 75esimo con Testardi, lanciato in profondità alla perfezione da Iandoli. Quest'ultimo uomo-assist del match.
4-0 definitivo ad opera ancora una volta di Testardi che ha superato in pallonetto l'estremo difensore Celanese Goletti.
Recriminazioni dei padroni di casa per una rete annullata a Meloni al 39esimo minuto sul risultato di 1-0.
Giuseppe Galderisi ha mandato in campo le seconde linee e tutti coloro poco impiegati in questo scorcio di stagione. Fiducia, soprattutto in panchina, a diversi elementi della Beretti biancazzurra: Prisco in porta. Diliso, Fruci, Pomante e Sembroni in difesa. Ferraresi, Cardinale, Stella e Iandoli a centrocampo. Il baby Verratti a supporto dell'unico terminale offensivo Testardi. Durante il match sono entrati in campo Camorani e Dumbià.
Nel Celano Modica ha lasciato a riposo, tra gli altri, il tridente Villa-Negro-Dionisi. Presenti dal primo minuto e tra le riserve diversi ragazzi del settore giovanile: Goletti, Scrozzo, Morgante, Di Cristofaro, Perricone, Ficorilli, Osso Armellino, Fanelli, Meloni, Cesaro, Miccichi. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Margiotta e Barbetti.
Ha diretto l'incontro con giudizio sufficiente Paoloemilio di Lanciano.
Il secondo turno della Coppa Italia Lega Pro, sempre ad eliminazione diretta, si disputerà il prossimo 29 ottobre. Il Pescara se la vedrà con la vincente tra Foggia e Val Di Sangro.
Verranno infine valutate in settimana le condizioni di Pomante, uscito ieri per infortunio. Una tegola pesante per il tecnico Giuseppe Galderisi che in vista del derby col Lanciano di domenica dovrà già rinunciare a Romito per una distorsione al ginocchio.
Andrea Sacchini 08/10/2008 17.35