2°Div/C. La Val Di Sangro perde 2-0 a Cosenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1220



COSENZA. Nulla da fare per la Val Di Sangro che perde 2-0 sul campo della capolista Cosenza. Pronostico di partenza pienamente rispettato, con gli abruzzesi che hanno fatto il possibile al cospetto, probabilmente, della compagine meglio attrezzata per il salto di categoria.
Decisiva per la sconfitta la strepitosa prova della punta rossoblù Galantucci, autore di entrambe le reti. Al 12esimo del primo tempo ed al 35esimo della ripresa.
Risultato troppo severo, soprattutto alla luce dell'ottimo secondo tempo degli abruzzesi. In diverse occasioni infatti, sotto di una rete, la Val Di Sangro è andata vicina al pareggio.
Inizio di gara di chiara marca calabrese. Padroni di casa già pericolosi al secondo con un colpo di testa di Spinelli ben liberato da un compagno. Al decimo Occhiuzzi da posizione più che privilegiata trova il sette ma è bravissimo Ameltonis a salvare la propria porta.
Un minuto più tardi prima occasione della Val Di Sangro con una conclusione piuttosto velleitaria di Cerchi dai 25 metri. Sull'immediato capovolgimento di fronte il vantaggio del Cosenza. Traversone preciso di Musacco dalla destra per la testa dell'accorrente Galatucci che realizza.
Dopo lo svantaggio la Val Di Sangro prende lentamente coraggio sino a sfiorare, ad una manciata di minuti dal riposo, il pareggio con Paolacci. Il centrocampista abruzzese, però, appena fuori l'area di rigore conclude alto.
La ripresa inizia con le stesse premesse dell'ultima parte della prima frazione di gioco. Cosenza pago del risultato e Val Di Sangro generosamente in avanti alla ricerca del pareggio. Dopo alcuni buoni interventi in uscita di Ameltonis, gli abruzzesi vanno vicini al pareggio intorno la mezzora in almeno due occasioni. Nella prima Memmo non inquadra lo specchio della porta. Sulla seguente Epifani direttamente su calcio piazzato dal limite dell'area spedisce la sfera di un nulla sul fondo. È l'ultima azione degna di nota dei sangrini, che in contropiede subiscono il punto del definitivo 2-0. Ancora Galantucci è il più abile a trasformare in rete l'assist di Catania all'80esimo.
Ultimi dieci minuti di accademia per i padroni di casa, che non hanno trovato alcuna difficoltà nell'amministrare il doppio vantaggio.
La Val Di Sangro di Elio Perri, modulo 4-4-2, è scesa in campo con il seguente undici titolare: Ameltonis, Del Grosso, Curcio, Ruggiero, Paolacci, Rogato, Perfetti, Cerchi, Epifani, Memmo e Costantini. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Pereira e Fiorotto. Sorprendente l'esclusione dal primo minuto di quest'ultimo.
Nel Cosenza il tecnico Toscano ha dato fiducia ai seguenti undici: Ambrosi, Morelli, Musacco, Parisi, Braca, De Rose, Spinelli, Occhiuzzi, Bernardi, Cantoro e Galantucci.
Ha diretto l'incontro Manna di Isernia davanti a circa 6.000 spettatori.
Difficile da giudicare la prova degli abruzzesi, che non hanno affatto demeritato. Troppa però la differenza a livello tecnico tra le due compagini.
Occorreva la classica partita perfetta per la Val Di Sangro, che però di fronte ha trovato un Cosenza motivato che ha concesso poco agli avversari.
I sangrini, dopo il 2-0 maturato al San Vito, tornano a guardare con preoccupazione alla bassa classifica. Il quintultimo posto, ad oggi, dista soltanto una lunghezza. Domenica ad ogni modo la Val Di Sangro potrà prontamente riscattarsi al Montemarcone contro l'Isola Liri. I laziali hanno in graduatoria generale gli stessi punti degli abruzzesi.
Mercoledì, nel frattempo, l'undici di Perri sarà impegnato a Foggia per il turno preliminare della Coppa Italia Lega Pro. Con ogni probabilità per l'occasione il tecnico degli abruzzesi opererà un massiccio turnover. L'obbiettivo privilegiato, ovviamente, è il campionato.
Il Cosenza, dal canto suo, ha centrato la sesta vittoria consecutiva de suo campionato. Sesta affermazione su altrettanti match che consolidano ancor di più il primo posto in solitaria in classifica.

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Cosenza-Val Di Sangro 2-0
Igea Virtus-Cassino 1-1
Isola Liri-Noicattaro 1-1
Manfredonia-Melfi 2-1
Monopoli-Barletta 0-2
Valle Del Giovenco-Aversa Normanna 3-2
Scafatese-Gela 0-1
Vibonese-Andria 3-0
Vigor Lamezia-Catanzaro 0-2

Classifica: Cosenza 18; Cassino 13; Catanzaro e Gela 12; Scafatese e Valle Del Giovenco 11; Manfredonia e Vibonese 8; Barletta e Andria 7; Isola Liri e Val Di Sangro 6; Melfi e Aversa Normanna 5; Monopoli 4; Noicattaro 3; Igea Virtus e Vigor Lamezia 2.

Prossimo turno: Andria-Vigor Lamezia, Barletta-Vibonese, Cassino-Monopoli, Catanzaro-Scafatese, Gela-Manfredonia, Melfi-Valle Del Giovenco, Noicattaro-Cosenza, Aversa Normanna-Igea Virtus e Val Di Sangro-Isola Liri.

Andrea Sacchini 06/10/2008