Il Pescara domani gioca a Taranto in attesa di novità societarie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1134



PESCARA. Domani il Pescara affronta allo Iacovone, fischio di inizio ore 15.00, il Taranto. Il match si disputa a porte chiuse in quanto l'impianto pugliese non è a norma. Gara delicata soprattutto per quanto riguarda gli abruzzesi, con il tecnico Galderisi che potrebbe rischiare il posto in caso di ennesimo rovescio in trasferta. Il condizionale è d'obbligo visto le note vicende societarie in seno al sodalizio di via Pertini. La speranza è quella che la squadra non risenta della continua querelle a livello societario, con il gruppo Soglia sempre più motivato a lasciare il club.
Nei giorni scorsi, infatti, finalmente il patron Gerardo Soglia è uscito allo scoperto circa una trattativa in essere per cedere a terzi il sodalizio biancazzurro. Una decisione che non ha affatto sorpreso il pubblico di fede pescarese.
I nomi che sono trapelati riguardo i possibili acquirenti (Ghini e Rizzuto, ndr) non lasciano presagire nulla di buono per il futuro. Questo per le esperienze del gruppo nelle passate esperienza calcistiche.
In tutto questo trambusto il team di Galderisi prepara la trasferta di Taranto. Potrebbero esserci alcune novità rispetto l'undici base sconfitto 2-1 sette giorni fa a Caserta. Conferma solo per il modulo di partenza, che sarà il 4-2-3-1. Indiveri in porta. Linea di difesa a quattro con Siniscalchi e Pomante centrali, quest'ultimo pienamente recuperato dall'influenza, Vitale a sinistra e Diliso sull'out di destra. L'ex difensore di Martina e Verona sostituisce Giuliano, appiedato per un turno dal giudice sportivo. In linea mediana in tre in ballottaggio per due maglie da titolare. Camorani, Ferraresi e Cardinale con i primi due per ora in netto vantaggio sull'ex Foggia. Sugli esterni spazio a Felci a destra ed uno tra Zeytulaev e Camorani a sinistra. Possibile, anche se difficile, l'inserimento di Stella dal primo minuto. In avanti Di Vicino, favorito, o la stellina Verratti a supporto dell'unico terminale offensivo Simon. Out per infortunio Romito e Bazzani.
Per quanto riguarda il Taranto il tecnico Dellisanti dovrà rinunciare per infortunio a Pagliuca e Caturano. Pienamente recuperati il mediano Shala e l'ex della contesa Micco, non confermato questa estate in riva all'Adriatico malgrado l'ottimo campionato scorso. Tutto ok anche per Dionisi, che sarà della contesa. Disponibili anche Silva e Sosa, per i quali è giunto in settimana il tanto atteso transfert dall'Argentina.
La partita verrà diretta da Filippo Merchiori di Ferrara. Assistenti Vuolo ed Evangelista.
I biancazzurri, dunque, cercheranno di evitare la quarta sconfitta consecutiva lontano l'Aragona di Vasto.
Infine una curiosità. Il Pescara per la seconda volta questa stagione in trasferta giocherà a porte chiuse. Nella precedente gara, a Crotone, i biancazzurri sono stati sconfitti per 2-0.

Andrea Sacchini 04/10/2008