2°Div/C. Val Di Sangro-Scafatese 0-0

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1308



ATESSA. Pareggio a reti bianche al Montemarcone di Atessa fra Val Di Sangro e Scafatese. Un punto non da buttare considerato il valore tecnico dell'avversario. Inanellato il terzo risultato utile consecutivo, che consente ai sangrini di muovere ulteriormente la classifica.
Può ritenersi moderatamente soddisfatto il tecnico della Val Di Sangro Perri. Il gioco non è stato spumeggiante ma gli abruzzesi hanno dato l'impressione di essere solidi e ben schierati in campo. Nel corso del match la Val Di Sangro ha avuto diverse occasioni per sbloccare il risultato. Pari che appare giusto per quanto fatto vedere in campo da entrambe le compagini.
Nota di merito va ascritta alla retroguardia sangrina, apparsa attenta e concentrata lungo tutto l'arco dei novanta minuti di gioco. Ci si aspettava qualcosa di più dall'attacco ma la difesa della Scafatese si è confermata la migliore del campionato. Sempre ordinata e mai scoperta nei riguardi delle ripartenze abruzzesi.
Match tutt'altro che nervoso malgrado il burrascoso post partita della finale play-out disputata quattro mesi fa proprio al Montemarcone tra Val Di Sangro e Scafatese. Finale che aveva decretato l'amara retrocessione dei sangrini, poi ripescati in seconda divisione, in serie D.
Primo tempo privo di particolari azioni da gol eccezion fatta due conclusioni dalla distanza di Memmo e Cacciaglia.
Inizio di ripresa di chiara marca ospite con due conclusioni pericolosissime di Martone e Varriale. Entrambe terminate di poco sul fondo. Nel momento migliore la Scafatese al 21esimo è rimasta in dieci per l'espulsione di Martone per gioco scorretto.
Forcing finale della Val Di Sangro che ha creato almeno un paio di nitide occasioni da gol forte della superiorità numerica. Su tutti ad una manciata di minuti dal triplice fischio la conclusione sul fondo di Costantini appena dentro l'area di rigore da posizione decentrata.
Il tecnico della Val Di Sangro Elio Perri ha dato fiducia al 4-4-2 scegliendo i seguenti uomini: Ameltonis in porta. Del Grosso, Rogato, Paolacci e Curcio in difesa. Perfetti, Cacciaglia, Epifani e Cherchi a centrocampo. Duo d'attacco composto da Memmo e Fiorotto. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Costantini, Ruggero e Napolano.
Il tecnico della Scafatese Maurizi ha risposto con il seguente schieramento: De Felice, Lagnena, Marini, Terracciano, Correale, Izzo, Avallone, Di Candilo, Corsale, Varriale e Martone. Ha diretto l'incontro in maniera piuttosto mediocre Gavillucci di Latina. La Val Di Sangro nel secondo tempo ha reclamato per un mani netto di un difensore scafatese in piena area di rigore.
Tra i sangrini buone le prove di Ameltonis, Paolacci e Perfetti. Male Fiorotto, impalpabile fino al momento della sostituzione con Costantini. Quest'ultimo ha dato maggiore freschezza e vivacità all'attacco degli abruzzesi.

GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Valle Del Giovenco 1-2
Barletta-Manfredonia 0-0
Catanzaro-Igea Virtus 0-0
Gela-Cassino 2-1
Isola Liri-Cosenza 0-1
Melfi-Vigor Lamezia 2-0
Noicattaro-Vibonese 0-1
Aversa Normanna-Monopoli 3-3
Val Di Sangro-Scafatese 0-0

Classifica: Cosenza 15; Scafatese 11; Cassino 10; Catanzaro e Gela 9; Valle Del Giovenco 8; Andria 7; Val Di Sangro 6; Melfi, Manfredonia, Aversa, Isola Liri e Vibonese 5; Monopoli e Barletta 4; Igea Virtus, Noicattaro e Vigor Lamezia 2.

Prossimo turno: Cosenza-Val Di Sangro, Igea Virtus-Cassino, Isola Liri-Noicattaro, Manfredonia-Melfi, Monopoli-Barletta, Valle Del Giovenco-Aversa Normanna, Scafatese-Gela, Vibonese-Andria e Vigor Lamezia-Catanzaro.

Andrea Sacchini 29/09/2008