Al Biondi per il Lanciano è solo uno scialbo 0-0 con la Cavese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

940



LANCIANO. Deludente pareggio interno del Lanciano che non va oltre lo 0-0 al cospetto di una Cavese tutt'altro che trascendentale.
Confermati in pieno tutti i limiti dei frentani in questo difficile inizio di stagione. Poche idee a centrocampo e soprattutto reparto offensivo poco pungente. Dopo cinque giornate, dunque, il problema principale del Lanciano resta l'attacco. Solo una rete all'attivo. Decisamente poco per una squadra costruita con ambizioni di medio-alta classifica.
Il tempo per migliorare tali lacune, ad ogni modo, è ancora tanto. In sede di mercato la proprietà Maio ha allestito un organico sicuramente all'altezza della categoria. Occorre solo ulteriore tempo per amalgamare un gruppo qualitativamente valido. Morante su tutti, il quale visibilmente non è ancora al top della condizione.
Di Francesco, inoltre, aspetta ancora di recuperare al 100% diversi elementi da vari infortuni. A parte Colussi, che ne avrà fino a gennaio, ieri il tecnico frentano ha dovuto rinunciare dall'inizio all'estro e alla fantasia di Alfageme.
Urgono ad ogni modo soluzioni in avanti, anche se il 4-3-1-2 di Eusebio Di Francesco ha ampi margini di miglioramento per il futuro.
Detto delle difficoltà sotto porta c'è comunque da sottolineare l'ottima prova della retroguardia abruzzese. Sicura nelle ultime due uscite con l'inserimento soprattutto di Oshadogan. Fattore non da sottovalutare dopo i disastri e le disattenzioni di Benevento prima e Potenza di due settimane fa. In sostanza la difesa si è confermata agli ottimi livelli di Pistoia. Anche la Cavese, non a caso, in rare occasioni si è resa pericolosa dalle parti dell'estremo difensore Bordeanu. Grande merito anche al centrocampo, che ha fornito adeguato schermo protettivo alla difesa.
Avvio di gara ad appannaggio del Lanciano con la Cavese ben disposta in campo. Al 16esimo Morante viene lanciato in profondità da un compagno ma è anticipato dalla tempestiva uscita del portiere ospite. Irrompe Mammarella che però dai 20 metri non inquadra lo specchio della porta. Ultima azione del primo tempo al 35esimo con una botta dalla distanza di Mammarella respinta in angolo da Marruocco.
Ripresa più divertente con il Lanciano subito vicino al gol al primo minuto. Volpe inventa per Morante ma è bravo ancora una volta l'estremo difensore cavese in uscita. Dopo un paio di occasioni pericolose da una parte e dall'altra al 19esimo Bordeanu è strepitoso sulla conclusione ravvicinata di Bernardo. Finale di match con gli assalti confusi e disperati dei padroni di casa.
Virtus in campo con il consolidato 4-3-1-2. Bordeanu tra i pali. Vincenti, Oshadogan, Bolic e Daleno in difesa. Cossu, El Kamch e Mammarella a centrocampo. Volpe a supporto del tandem offensivo Morgante-Mammarella. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Alfageme, Turchi e Tarquini.
L'ex Andrea Camplone ha schierato la sua Cavese con il 4-3-3. Marruocco in porta, Frezza, Ischia,Farina, Lacrimini, Alfano, Scartozzi, Favasuli, Tarantino, Aquino e Bernardo.
Risultato a reti bianche tutto sommato giusto ma i padroni di casa hanno recriminato con il direttore di gara per alcune dubbie decisioni di questi. Su tutte la rete annullata ed un rigore non concesso al Lanciano. L'arbitraggio di Zonno di Bari, ad ogni modo, non può assolutamente rappresentare un alibi per il Lanciano. Oggi (ieri per chi legge, ndr) i frentani hanno giocato decisamente male. Per alcuni versi questa può essere definita come la prova più scialba da parte degli uomini di Eusebio Di Francesco. Occorrerà lavorare duramente e con impegno nel futuro. La squadra ha comunque tutto il potenziale per uscire da questa mini crisi.

GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Arezzo-Taranto 2-0
Crotone-Benevento 1-0
Foggia-Juve Stabia 1-0
Lanciano-Cavese 0-0
Marcianise-Pescara 2-1
Paganese-Potenza 1-0
Perugia-Gallipoli 0-1
Sorrento-Pistoiese 1-0
Ternana-Foligno 0-0

Classifica: Arezzo e Gallipoli 13; Ternana 11; Crotone e Foggia 9; Benevento, Sorrento, Cavese, Tranto e Foligno 7; Marcianise, Paganese e Pescara 6; Lanciano 5; Pistoiese 4; Juve Stabia e Perugia 3; Potenza 0 (-3).

Prossimo turno: Benevento-Ternana, Cavese-Marcianise, Foligno-Sorrento, Gallipoli-Paganese, Juve Stabia-Crotone, Lanciano-Arezzo, Pistoiese-Foggia, Potenza-Perugia e Taranto-Pescara.

Andrea Sacchini 29/09/2008