1°Div/B. Pescara e Lanciano domani in campo per il riscatto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1163



PESCARA. Il Pescara domani torna in campo all'Aragona di Vasto per riscattare il pesante rovescio di Terni. In settimana il tecnico Giuseppe Galderisi ha lavorato soprattutto sull'aspetto mentale dei suoi. Con il Perugia, fischio di inizio ore 15.00, la squadra è chiamata ad una prova di orgoglio dopo mancanza di nerbo, voglia e cattiveria agonistica messe in mostra nel 4-0 subito ad opera della Ternana.
Con i grifoni Galderisi sembra orientato ad optare per il modulo 4-2-3-1. Lo stesso vittorioso un paio di settimane fa con il Foggia. Sicuramente ci saranno novità rispetto l'undici di Terni. Molto però dipenderà dal recupero o meno di Bazzani, per il quale si farà di tutto per averlo a completa disposizione. In mattinata Galderisi diramerà la lista dei convocati. Per il resto Indiveri in porta. Linea difensiva a quattro con Pomante ed uno tra Romito e Siniscalchi centrali, Giuliano a destra e Vitale sull'out di sinistra. A centrocampo è ballottaggio a tre Cardinale, Camorani e Ferraresi per due posti da titolare, con il primo unico sicuro del posto. Sugli esterni Felci a destra ed uno tra Zeytulaev e Camorani a sinistra. In avanti Simon a supporto dell'unico terminale offensivo Bazzani. In caso di forfait di quest'ultimo, che tra l'altro è un ex, Simon verrebbe dirottato al centro dell'attacco con Di Vicino alle sue spalle. Le ultime voci, ad ogni modo, parlano di un Bazzani sulla via del completo recupero.
Per quanto riguarda gli avversari, il Perugia arriva all'Aragona con il morale sotto i tacchi. Tre soli punti in classifica causati da ben due sconfitte su due in casa. Un disastro per chi, secondo le intenzioni del pre-campionato, puntava alla promozione diretta.
La gara verrà diretta da Omar Magno di Catania. Guardalinee Morelli e Savella.
Potranno acquistare i biglietti di Pescara-Perugia tutti i residenti della regione Abruzzo. Vietata inoltre la trasferta dei sostenitori umbri. Sono stati posti in vendita anche gli abbonamenti per le gare interne del delfino.

LANCIANO. Dopo l'inaspettato tonfo interno di domenica col Sorrento il Lanciano è atteso dalla difficile trasferta di Pistoia. Buone notizie per il tecnico rossonero arrivano dalla Lega, dove dalla Polonia è arrivato finalmente il transfert di Oshadogan. Con ogni probabilità, dunque, il difensore esordirà con la maglia del Lanciano già domani. Una grande notizia per il reparto, entrato nell'occhio del ciclone per le disattenzioni nella gara a Benevento prima e al Biondi col Sorrento poi.
Per quanto riguarda la formazione il tecnico Eusebio Di Francesco pare orientato ad affidarsi al modulo 4-3-2-1. Uno schema di gioco che, almeno sulla carta, sembra garantire maggiore equilibrio e protezione alla difesa. In porta Bordeanu è completamente ristabilito dall'infortunio e dovrebbe partire titolare. Non è escluso comunque l'impiego di Aridità. In difesa largo a Oshadogan, Bolic, Bognar e Vincenti. In mediana spazio a El Kamch, Cossu e Amenta con Mammarella o Margarita pronti a “soffiare” il posto ad uno dei tre. In avanti Margarita o Alfageme e Volpe a supporto dell'unica punta Morante.
Per contro la Pistoiese del tecnico Miggiano dovrebbe schierarsi col il 5-3-2. Dal primo minuto in campo tra gli altri Mareggini in porta, Di Berardino, Fautario e Bartolucci in difesa, Lanzillotta e Fanasca a centrocampo e temibile tandem offensivo Falomi-Bellazzini.
Dirigerà l'incontro Giovanni Fatta di Palermo. Assistenti Russo e Antico. Appuntamento per le 15.00 di domani al Guido Biondi di Lanciano.
Sono ancora in vendita infine i tagliandi per il settore ospiti dello stadio Melani di Pistoia al costo unitario di 12 euro più costi di prevendita.

Andrea Sacchini 20/09/2008