Per il Pescara esordio amaro a Crotone. Oggi si chiude il mercato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1712




CROTONE. Esordio coincidente con la prima sconfitta esterna per il Pescara, che esce battuto 2-0 sul campo, a porte chiuse, del Crotone. Un rovescio senza attenuanti che lascia l'amaro in bocca ai sostenitori del delfino. Rammarico incrementato dal fatto che il Crotone, a partire dal ventiquattresimo del primo tempo, è stato costretto a giocare in dieci per l'espulsione dell'ex di turno Galeoto.
Avvio di gara equilibrato, con entrambe le squadre attente a non subire contropiedi.
La prima occasione del match si segnala al minuto 21 quando Zeytulaev, da ottima posizione fuori area, tenta un pallonetto che non inquadra lo specchio della porta.
Al ventiquattresimo minuto l'episodio che poteva cambiare il match. Per un atterramento in area abruzzese di Basso, l'ex Galeoto viene espulso dal direttore di gara per qualche parola di troppo.
L'inferiorità numerica dei padroni di casa carica il Pescara che colleziona un buon numero di palle gol. Intorno la mezzora ottimo spunto personale del gioiello Verratti che si incunea in area e tenta la conclusione in porta, contrata da un difensore in corner.
Al 37esimo è Diliso a cercare la porta con una bella conclusione dalla distanza, sulla quale l'estremo difensore Concetti è attento. Poco prima del riposo tocca a Cardinale dai 20 metri a mettere paura a Concetti, ma la palla termina di poco alta.
Nella ripresa il ritmo si abbassa e ad approfittarne è il Crotone. Al quattordicesimo colpo di testa di Russo ottimamente neutralizzato da Indiveri. Pochi minuti dopo Petrilli in area conclude debole e centrale.
Al 35esimo, su sfortunato rimpallo in area, la rete del vantaggio calabrese. Tricarico, il migliore dei suoi, arpiona in area un pallone e con un preciso destro lo infila alle spalle di Indiveri. Per la retroguardia pescarese sfortuna mista a disattenzione nell'occasione dell'uno a zero.
Sotto di un gol il Pescara si sbilancia ed in contropiede subisce il 2-0 finale ad opera di Espinal che approfitta di una grave indecisione in uscita di Indiveri.
Galderisi, per la prima di campionato, si è affidato al collaudato 4-3-3. Indiveri in porta. Linea difensiva a quattro formata da Pomante e Romito centrali, Diliso a destra e Vitale sull'out sinitro. Trio di centrocampo composto da Ferraresi, Cardinale e dal neo acquisto Camorani. In avanti la velocità e la fantasia sugli esterni di Zeytulaev e del baby Verratti a supporto del vertice alto Bazzani. Solo panchina per i nuovi Stella e Pisciotta.
Il Crotone di Moriero, ben organizzato malgrado l'espulsione di Galeoto quasi subito, ha risposto con il seguente undici titolare: Concetti, Morleo, Galeoto, Galardo, Rossi, Figliomeni, Basso, Pacciardi, Russo, Calil e Petrilli. Ha diretto l'incontro Cervellara di Taranto assistito da Fontanarossa e Forcignanò.
A seguito della sconfitta all'esordio stagionale in campionato immancabili le prime critiche al tecnico Galderisi. Queste per i cambi discutibili effettuati sullo 0-0 nel miglior momento del Pescara. Fuori Ferraresi e soprattutto Cardinale, che bene aveva fatto fino al momento dell'avvicendamento, con Testardi e Corsi. Questi ultimi elementi del settore giovanile.
Una sconfitta che ha messo in luce gli attuali limiti del Pescara che, non ancora completo a livello di organico, ha dovuto inoltre rinunciare ad alcuni elementi.
A livello offensivo gli abruzzesi non hanno disputato una cattiva gara, ma le tante occasioni create soprattutto nel primo tempo dovevano essere finalizzate meglio. In sostanza è mancata un pizzico di cattiveria in più sotto porta.
Peggior esordio, al cospetto tra l'altro di una diretta concorrente, non poteva esserci. Il tutto alla vigilia dell'importante sfida di domenica su campo neutro (Vasto? Ndr) contro il Foggia, altra pretendente al salto di categoria.

IL MERCATO

Oggi alle 19.00 scade il termine ultimo per le società professionistiche per tesserare giocatori sotto contratto da altre società. L'obiettivo del club abruzzese è quello di portare a termine almeno un paio di operazioni che riguardano il reparto offensivo. Bisogna reperire sul mercato un vice Bazzani ed un elemento duttile capace di giocare senza difficoltà sia da prima punta sia da trequartista. Le attenzioni di Francesco Soglia, tramontata ormai la pista Sansovini, sono tutte rivolte per questo ruolo al foggiano Del Core ed al fantasista Di Vicino. Per il ruolo di punta centrale il favorito numero uno invece è Simon del Piacenza. Quest'ultimo arriverebbe a Pescara in prestito con probabile diritto di riscatto della metà in favore dei biancazzurri. Francesco Soglia, ad ogni modo, appare tranquillo e conferma l'arrivo per la giornata di oggi dei nuovi.
Sulla lista dei partenti invece diversi elementi. Diverso è il discorso che riguarda Vitale, inseguito da Treviso e Vicenza, che lascerebbe Pescara per una cifra vicina al mezzo milione di euro per la comproprietà.

PESCARA-FOGGIA A VASTO?

Da sciogliere c'è anche il rebus stadio data l'inagibilità per ristrutturazione dell'Adriatico. Entro martedì il Pescara dovrà comunicare alla Lega un campo alternativo. In pole position c'è l'Aragona di Vasto. Oggi è in programma nella cittadina abruzzese un incontro tra rappresentanti della Pescara calcio con autorità e forze dell'ordine. In caso venisse accertata la disponibilità dell'Aragona, appare scontato il divieto della trasferta per i tifosi del Foggia. Da verificare se la partita verrà chiusa anche al pubblico pescarese.

Andrea Sacchini 01/09/2008

RISULTATI E CLASSIFICHE DELLA 1/A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO DI 1/A DIVISIONE


- Girone B:

Arezzo-Cavese 2-1
Crotone-Pescara 2-0
Foggia-Potenza 1-0
Gallipoli-Pistoiese 1-0
Paganese-Foligno 1-2
Perugia-Benevento 2-1
Taranto-Juve Stabia 1-2
Ternana-Real Marcianise 2-1
Virtus Lanciano-Sorrento 1-0

Classifica: Juve Stabia, Foligno, Crotone, Arezzo, Perugia,
Ternana, Foggia, Gallipoli e Virtus Lanciano 3 punti; Cavese,
Pistoiese, Sorrento, Benevento, Real Marcianise, Pescara,
Paganese e Taranto 0; Potenza -3.

Prossimo turno (domenica 7 settembre):
Benevento-Virtus Lanciano
Cavese-Perugia
Foligno-Taranto
Juve Stabia-Ternana
Pescara-Foggia
Pistoiese-Crotone
Potenza-Gallipoli
Real Marcianise-Paganese
Sorrento-Arezzo.