Pallamano. Primi due colpi di mercato della Teknoelettronica Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1750




TERAMO. Si chiamano Miroslav Kocic e Mario Maretic i primi due colpi di mercato della TeknoElettronica Teramo, per la stagione di Elite. Kocic, portiere classe 1981 (proprio oggi, 3 luglio, compie 27 anni), arriva dalla Serbia; Maretic, 23 anni, è un terzino prelevato in Croazia. Di entrambi si dice un gran bene.
Se per il primo, eletto miglior portiere del campionato serbo di questa stagione (riconoscimento avuto anche nella stagione 2005/2006 quando Kocic difendeva la porta dello Zeleznicar di Nis), parla il palmares e il fatto che il direttore sportivo della TeknoElettronica, Salvatore Faragalli, lo abbia strappato alla concorrenza dello Skopje, formazione campione di Macedonia che quest'anno disputerà la Champions, per Maretic ci sono le ottime raccolte in Croazia da Balic e Maras: potente fisicamente, giovane ma con una già importante esperienza alle spalle nel difficile campionato croato di serie A, destinato a far coppia di terzini con l'ungherese mancino Janos Becsi.
Dei due sicuramente il colpo più importante è costituito da Miroslav Kocic: ben 17 la media di parate a partita nell'ultimo campionato in Serbia, giocato con la maglia del Planinka Kursumlija e ottimo il bagaglio di esperienza in Europa per aver giocato le ultime tre edizioni della Challenge Cup con lo Jugopetrol Nis.
Anche Maretic ha alle spalle ottimi campionati di Serie A con la squadra di Spalato, con cui ha partecipato alla Coppa Ehf e alla City Cup, ma soprattutto numerose presenze (45) in nazionale allievi e juniores della Croazia con la cui maglia ha giocato l'Europeo di categoria. Con Spalato ha vinto die volte il titolo di campione nazionale juniores. Con la TeknoElettronica Teramo ha firmato un contratto biennale.

03/07/2008 11.24