Trattative, conferme e smentite: il gruppo Soglia resta al timone del Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2816

Trattative, conferme e smentite: il gruppo Soglia resta al timone del Pescara
PESCARA. Come era preventivabile alla vigilia, non c'è al momento nessuna cordata pronta a rilevare l'intero pacchetto azionario della Pescara calcio dalle mani del gruppo Soglia. O meglio c'è stato un contatto, si sapeva, lo scorso maggio con alcuni operatori dell'imprenditoria abruzzese tra i quali l'ex vicepresidente biancazzurro Antonio Oliveri.
Lo stesso Gerardo Soglia, non tramite un comunicato diffuso agli organi di stampa ma con una lettera al sito di riferimento dei tifosi biancazzurri Forzapescara.com, ha espresso il suo seguente personale pensiero: «il gruppo Soglia continuerà a far calcio a Pescara. E' vero a metà maggio ho incontrato Antonio Oliveri, in un momento in cui stavo riflettendo sul da farsi in generale su tutta la mia vita. In un momento in cui mi sono reso conto di tutti gli impegni che pian piano soppraggiungevano, sopratutto dopo essere entrato a far parte della Commissione Finanza, una delle più importanti in Parlamento. Mi sono reso conto di dover ricavare del tempo per la mia famiglia. Ho pensato che l'avrei potuto fare disimpegnandomi da una delle mie attività, tra queste rientrava anche la Pescara Calcio. Potete anche biasimarmi per questo, ma la mia famiglia viene prima di tutto. La trattativa? Ho solo ascoltato la proposta e ne ho preso atto. La porto avanti io la Pescara Calcio, con il programma di sempre, con il giusto mix di giovani ed anziani, con un progetto che ho sempre avuto in mente. Da qui in avanti avrete un Presidente diverso che doserà i suoi interventi e che sarà disponibile con chi merita. So che dalla Pescara politica ed imprenditoriale non avrò nessun aiuto. Sono profondamente deluso ed amareggiato di questo. Porte sbattute in faccia e considerazione pari allo zero per una persona che quando è arrivato, ha rilevato con entusiasmo la società e tutti lo cercavano. Ora sono rimasto solo. E da solo continuerò questa mia avventura contro tutto e tutti. Anzi una cosa spero, che i tifosi non mi lascino da solo in mezzo a questo deserto e dimostrino l'attaccamento a questi colori. Tifosi, agli occhi dei quali, non sempre sono stato il presidente perfetto, non ho difficoltà ad ammetterlo. Tifosi che rappresentano la parte vera e sana della città di Pescara. Se si tratterà di fare questa guerra li vorrei dalla mia parte perchè con i pregi e i miei difetti sappiate che voglio e vorrò sempre il bene del Pescara, comunque. Vorrei ripartire, insieme, da quelle splendide 8000 persone che c'erano a Pescara-Lanciano. Tra poco apriremo la campagna abbonamenti e lancio questa sfida a tutta la Pescara sportiva: tutti quelli che erano all'ultima partita, li vorrei vedere abbonati per conquistare con forza ed orgoglio ciò che ci è sfuggito un mese fa. Sono da solo, con mio fratello, e voglio continuare questa avventura, chiedo ai tifosi di sostenermi e sostenerci, senza di loro non avrebbe senso continuare in questa situazione. Insieme per ripartire, insieme contro tutto e tutti, già da oggi per un futuro importante».
Gerardo Soglia comunque a dire il vero, impegni imprenditoriali e politici a parte, aveva negli ultimi giorni già discusso con Mancini, direttore generale della Caripe, la possibilità di trattare l'eventuale cessione della società con imprenditori locali e non. Anche alcune dichiarazioni della proprietà, velatamente, avevano fatto intendere l'apparente volontà del gruppo di lasciare l'avventura calcistica al timone del sodalizio abruzzese. Qualunque cosa ci sia stata tutto è sfumato, almeno per il momento. Questo, ad ogni modo, non impedirà nel corso del prossimo campionato altre possibili trattative tra i Soglia ed il gruppo di imprenditori tra i quali, probabilmente, Oliveri, Pellegrini, Caldora e Barberini.
È giusto comunque sottolineare che in ogni caso la volontà di Francesco Soglia è quella di rimanere a Pescara.

TECNICO E MERCATO

Per quanto riguarda il tecnico manca ancora la firma per Galderisi al Pescara, ma lo stesso ormai ex allenatore del Foggia ha confermato l'accordo con i Soglia sia sul compenso pattuito sia sulla durata annuale del contratto. Nella prossima settimana è attesa l' ufficializzazione di Galderisi e la conseguente conferenza stampa di presentazione del neo-tecnico.
Tutto fermo, infine, per quanto riguarda il mercato, con il DS Gentile che continua a sondare il mercato alla ricerca di tre o quattro elementi di valore in grado di far fare il salto di qualità all'attuale già competitiva rosa.
Trovano conferme, infine, le voci riguardo l'interessamento di alcuni club di categoria superiore per Vitale e Dettori, tra i migliori della positiva ultima annata dei biancazzurri.

OGGI FINALE BERETTI A PESCARA

Oggi, ore 16.00 al campo San Marco a Pescara con ingresso gratuito, è prevista la gara di ritorno della finale nazionale del campionato Beretti tra Pescara e Pro Sesto. I biancazzurri sono chiamati alla strepitosa impresa, dovendo recuperare il 4-0 patito all'andata in terra lombarda. Il tecnico Norscia, per l'occasione, recupera dal turno di squalifica Pomposo ma dovrà rinunciare all'infortunato Irineu.

Andrea Sacchini 07/06/2008