Play-off. Per i tifosi del Celano solo 300 tagliandi. La società non ci sta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1671



CELANO. La questura di Caserta, che si è riunita ieri pomeriggio, ha deciso che la gara Marcianise-Celano ritorno della finale play-off si disputerà regolarmente al Progreditur di Marcianise. Per i sostenitori del Celano è stata ampliata da 200 a 300 la dotazione di biglietti a disposizione per la trasferta. Troppo poco anche per la Lega di C che, per mezzo di una lettera inviata alla società Celano Olimpia lo scorso 3 giugno firmata dal presidente Mario Macalli, ha indicato come 660 il numero minimo di tagliandi per il settore ospite, pena lo spostamento del match in campo neutro. È vero che la questura di Caserta ha deciso per il sì con soli 300 biglietti per i celanesi, ma appare altrettanto veritiero che non è ancora stata detta l'ultima parola.
Questa mattina, infatti, è attesa la decisione dell'Osservatorio del Viminale per le manifestazioni sportive, che si esprimerà sulla vicenda. Se la Lega di C conta ancora qualcosa lo si capirà tra poche ore vista la lettera pervenuta giorni fa a firma di Macalli nella sede del club di Piccone. Sicuro è sconcertante il fatto che, di sabato mattina, non si conosce ancora con certezza la sede del ritorno della finale play-off...
Il Celano, ovviamente e giustamente da tutti i punti di vista, è particolarmente indispettito dagli sviluppi della situazione in quanto sarà difficile, per non dire impossibile, trattenere nella cittadina marsicana i tanti tifosi biancazzurri pronti a seguire i propri beniamini in Campania per l'ultimo decisivo atto dei play-off. Sono infatti già stati riempiti dieci pulman e conteggiando anche tante auto private, si prevedono oltre 600 sostenitori celanesi al seguito, con ovvi rischi per l'ordine pubblico.
Dal punto di vista sportivo, i ragazzi di Modica sono mentalmente e fisicamente pronti all'impresa sul campo del Marcianise, che purtroppo avrà due risultati a favore su tre dato lo 0-0 dell'andata e soprattutto il miglior piazzamento nella stagione regolare. Il Celano, dunque, per approdare in serie C1 dovrà vincere. Per raggiungere tale obiettivo Modica conferma il suo classico 4-3-3, concedendo nuova fiducia allo stesso undici dell'andata, eccezion fatta per lo squalificato Dionisi.
Il tridente offensivo, di conseguenza, verrà formato da Contino, Negro e Mignogna. A centrocampo confermati Villa e Scoponi, mentre a protezione della porta difesa da De Felice la linea a quattro difensiva sarà composta da Zanon, Morgante, De Maiò e Del Grosso.
Appuntamento, in attesa di diverse decisioni provenienti dalla Lega e dall'Osservatorio del Viminale, al Progreditur di Marcianise domani alle 16.00.

Andrea Sacchini 07/06/2008