Calcio. Pescara e Lerda vicini all'addio?

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1461

PESCARA. Dopo la calma dei giorni scorsi con l'accordo ritenuto ad un passo, Franco Lerda si allontana un po' a sorpresa dalla panchina del Pescara.
Nelle ultime ore, infatti, nessun segnale positivo è stato avvertito in tal senso e la sensazione è quella che Lerda sia ad oggi lontano da Pescara.
Alla base dei possibili disaccordi ci sarebbero soprattutto motivi legati alla durata del contratto.
Lerda chiederebbe almeno un biennale mentre la società pare orientata per un accordo annuale. Dato questo scoglio tutt'altro che insormontabile, è più che plausibile che le ragioni del possibile addio siano altre.
Lerda al momento piace ad un paio di sodalizi di serie B, Rimini in prima fila, ed è ipotizzabile che ci siano anche motivi economici.
Non ci sarebbe un gioco al rialzo da parte del tecnico del Pescara, ma la convinzione di meritare qualcosa di più alla luce dell'interessamento nei suoi confronti di alcuni club e del buon campionato appena concluso.
In questa situazione di incertezza sulla guida tecnica futura, è normale che il mercato subirà qualche giorno di blocco, almeno fino all'ufficializzazione del nuovo allenatore.
Ciò che lascia perplessi non è la possibile non fiducia da parte della società nel tecnico, ma il fatto che durante la stagione il patron Soglia in primis abbia sempre messo l'ex tecnico del Casale come punto cardine per il futuro.
Anche Lerda, durante e soprattutto appena terminato il campionato, non ha mai nascosto la sua intenzione di restare in riva all'Adriatico.
Seguendo alla lettera le dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni dalle due parti, i conti non tornano. Da questo punto di vista, i prossimi giorni saranno decisivi per sciogliere ogni dubbio.
Al momento l'addio appare l'ipotesi più probabile, ma come successo poco tempo fa quando tutto sembrava filare liscio, basta un nulla per assistere ad un nuovo ribaltone. È certo comunque che Pescara conoscerà il nome del nuovo tecnico entro un paio di settimane.
Al momento, anche se è presto e le notizie sono tutt'altro che definitive, la rosa dei papabili alla sostituzione di Lerda è ristretta a tre-quattro nomi: Capuano, Moriero, Cuoghi e Somma.
Riguardo i rinnovi dei contratti dei giocatori, anche qui si attenderà l'ufficializzazione del nuovo tecnico. Non avrebbe senso infatti confermare taluni giocatori senza l'assenso dell'allenatore, che valuta coloro che possono essere utili al suo modulo di gioco. Congelate dunque le posizioni di Micco, Turchi e Diliso. Verrà riscattato in ogni caso invece Giuliano, che ha disputato una stagione di alto livello in riva all'Adriatico.
Nessuna novità neanche per quanto riguarda le situazioni di Romito e Sansovini. Il primo ha molte chance di restare mentre diminuiscono le possibilità di rivedere Sansovini in maglia biancazzurra. Troppo esosa al momento la richiesta del Grosseto, che non ha nessuna intenzione di venire neppure parzialmente incontro alla volontà della società biancazzurra e del giocatore.

NOTIZIARIO

Ripresa degli allenamenti al campo Vestina di Montesilvano per il Pescara. C'era aria di penultimo giorno di scuola nel gruppo in quanto, oggi stesso, verrà sostenuto l'ultimo allenamento della stagione 2007/2008. Ieri partitella divertente a calcio a 5, con la punta Sansovini schierata tra i pali ed il portierone Indiveri che, viceversa, ha giocato in attacco. Era presente anche il tecnico Lerda, che è apparso particolarmente rilassato malgrado le ultime voci che lo vedono lontano dalla panchina del Pescara.

Andrea Sacchini 15/05/2008