Andata play-off serie D. Angolana-Grottammare 3-1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1103


CITTA' SANT'ANGELO – Avremmo voluto veder giocare l'Angolana in questo modo una settimana fa, quando la posta in palio era una certa e matematica promozione in C2. Ma guardare indietro, di certo, non serve a nulla e la squadra nerazzurra l'ha dimostrato in questa semifinale di play-off contro il Grottammare, mettendo in campo una grinta e un gioco che si attendevano da tempo. Una Renato Curi offensiva che con un tridente d'attacco di peso formato da Fanesi – Parmigiani – Di Corcia ha messo subito in difficoltà la squadra di Aniello che non ha potuto far altro che difendersi.
«Noi ci crediamo ancora – ha detto a fine gara il mister degli abruzzesi Gentilini che dopo quasi due mesi ha rotto ieri davanti le telecamere il silenzio stampa –. Il gruppo l'ha dimostrato: ha dimostrato che nonostante la "mazzata" di domenica scorsa è riuscito a reagire, senza sfilacciarsi, ma sicuro delle proprie potenzialità ogni giocatore ha dato il meglio di sé in campo perché, sebbene la strada ora sia più lunga e tortuosa, noi ci crediamo ancora».
E dopo aver sfatato il tabù Grottammare che nella stagione regolare aveva fatto bottino pieno contro la squadra del presidente Bankowski, domenica prossima toccherà mettere le cose in chiaro proprio contro il Campobasso vincente a spese del Morro d'Oro per 2-1 nell'altra semifinale. Anche i lupi molisani si sono dimostrati "la bestia nera" dei nerazzurri mettendo in forziere tutti e sei i punti in palio negli scontri diretti: ora sta all'undici angolano cercare di fermare la corazzata di Musella sempre tra le mura amiche del Comunale.
Una splendida prova offerta davanti al pubblico di casa che dà nuove speranze alla squadra e a tutti coloro che continuano a seguire "la fede nerazzurra" nonostante la recente e scottante delusione ormai sapientemente archiviata. Da segnalare l'ingresso tra i pali al posto di Chicco Fanti del pari età Del Gaudio che, nonostante l'indiscussa bravura, ha avuto poche chance nell'arco della stagione viste le strepitose performance del numero uno morsicano.

IL TABELLINO

Rc ANGOLANA: Fanti (25' st Del Gaudio), Massascusa, Sablone, Ferreyra, Mucciante, Fuschi, Mariotti, Baldi, Fanesi (29' st Rosa), Parmigiani, Di Corcia (16' st Costa). A disp: Del Gaudio, D'Alonzo, Pirozzi, Costa, Scrozzo, Rosa, Bordoni. All. Gentilini.
GROTTAMMARE: Domanico, Coccia (29' st Eleuteri), Costanzo, Polenta, Oddi, Marranconi, Croci (24' st Fazzi), Traini, Bucchi, Curzi, Pasquini (40' st Carboni). A disp: Di Salvatore, Rea. All. Aniello.
Arbitro: Alfredo Fiamingo di Pisa.
Reti: 22' pt Parmigiani, 5' st Di Corcia, 44' st Traini, 45' st Rosa.
Note: Ammoniti: nessuno; angoli: 4-2; recupero: 1' pt, 3' st. Spettatori: 150 circa. Giornata calda e soleggiata, terreno in ottime condizioni.

12/05/2008 8.43