Moto 125, nella 125 trionfa Iannone, 18 anni di Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1410



SHANGAI. «Sono contento, strafelice... mamma mia quanto è difficile esprimersi! Non me lo aspettavo, non riesco neppure a dirlo quanto sono contento. Per me è un magnifico sogno che si
realizza, un grandissimo sogno».
Andrea Iannone, il diciottenne di Vasto è, a dir poco, euforico dopo aver vinto il Gp della 125, anche se ha corso come un campione consumato.
«Bé, sì, sono partito molto bene al via dalla quinta posizione in griglia e devo dire che proprio l'aver conquistato la terza fila mi ha dato un po' di carica in più. Poi - prosegue il suo racconto il pilota dell'IC Team Aprilia - anche se pioveva ho forzato più che potevo. Prima ho lottato con Talmacsi (il campione del mondo in carica, non un pivellino, n.d.r.) e ho visto che avevo un po' di margine
in più. Allora ho spinto a fondo senza pensare ad altro».
Nessun timore, soprattutto alla fine?
«Bé, alla fine più che altro temevo che succedesse qualcosa - ha proseguito Andrea - e
ho pensato che poteva finire la benzina, che le gomme mi mollassero... Invece tutto è andato alla perfezione e voglio ringraziare tutti».
E' giovane il campione abruzzese. Diciotto anni. «Sono salito in minimoto quando ne avevo sette, mi ha guidato mio papà, grande appassionato di moto».
E' stato campione italiano ed europeo di minimoto, poi ha iniziato a correre nel tricolore Gp. Ed ora?
«Questa vittoria ci voleva proprio, ora mi sento sempre più motivato - quasi si scioglie nel dirlo - e vorrei continuare a sognare. Restando però coi piedi per terra».
E' veloce quanto concreto, un gran lottatore. «Nel 2006 ho patito un brutto infortunio - ha spiegato Iannone - che mi ha costretto a letto per mesi. E la squadra mi ha subito sostituito, lasciandomi a
piedi. Ero sconfortato ma non mi sono lasciato andare. Nella vita, come nello sport, bisogna lottare». Anche a scuola?
«Avevo smesso dopo l'incidente, ora ho ripreso a studiare. Tra una gara e l'altra - ha concluso Iannone - mi preparo alla maturità tecnica, sono al quinto anno».

05/05/2008 9.38