C2/C. Celano e Val Di Sangro ad un passo dal "sogno". Chiusura anche per la Vdg

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2043

CELANO. Prosegue a buon ritmo la prevendita per la partita decisiva di domenica al Piccone contro il Benevento. La società celanese ha invitato i propri tifosi ad acquistare preventivamente i tagliandi di ingresso dello stadio al Celano point o negli altri punti vendita autorizzati, onde evitare spiacevoli inconvenienti il giorno della partita.
Con il Benevento ci si aspetta a buon ragione il tutto esaurito o quasi. E non potrebbe essere altrimenti data l'elevata posta in palio. In caso di vittoria, infatti, i biancazzurri festeggerebbero in ogni caso l'ingresso nei play-out promozione. Nell'eventualità di un pari, ci saranno da valutare i risultati della Vigor Lamezia e del Monopoli, impegnate in partite vere rispettivamente contro Andria e Sangiuseppese, entrambe in lotta con la Scafatese per evitare la retrocessione diretta in serie D.
Gli uomini del tecnico Modica, ad ogni modo, sono pronti ad entrare nella storia del club abruzzese ed hanno preparato con massima attenzione e concentrazione il delicato match con i campani.
L'obiettivo, al fine di non guardare i risultati provenienti dagli altri campi, è quello di ottenere i tre punti. Mai come ora, infatti, il Celano è artefice del proprio destino. Se il Celano dovesse vincere col Benevento, il quarto o il quinto posto nella griglia play-off sarebbe assicurato.
Modica per l'importante match con i giallorossi dovrà rinunciare per squalifica a Morgante, la cui assenza va ad aggiungersi all'indisponibilità per infortunio di Pepe, che dovrà star fermo almeno quattro mesi. Dover rinunciare alla coppia centrale di difesa titolare potrebbe essere un problema per il tecnico biancazzurro, che confida nei sostituti. Per il resto a grandi linee dovrebbe essere confermato lo stesso undici di domenica scorsa ad Andria, con Mignogna, Dionisi, De Maiò e Negro in campo dal primo minuto. Probabile anche il recupero dai guai fisici di Scoponi.
Tra le fila del Benevento, che non ha più nulla da chiedere a questo campionato, probabile che Simonelli conceda spazio alle cosiddette seconde linee, che fino ad ora hanno avuto poche possibilità di mettersi in mostra.
Arbitrerà l'incontro Filippo Merchiori della sezione di Ferrara. L'appuntamento è al Piccone di Celano con inizio del match fissato per le ore 15.00. Sempre domani ci sarà la cerimonia ufficiale riguardo l'intitolazione del Nuovo Stadio Comunale di Celano alla memoria di Fabio Piccone.

VAL DI SANGRO. È tutto pronto al Monte Marcone di Atessa, domani alle ore 15.00, per la partita decisiva di questa stagione regolare contro il Catanzaro. La tensione, come è logico che sia, è alta. La Val Di Sangro si gioca tutto o quasi in questi ultimi novanta minuti della stagione. Agli abruzzesi un pareggio sarebbe sufficiente per evitare l'ultimo posto in classifica, ma potrebbe non bastare per conservare il quartultimo posto, fondamentale in ottica play-out. Proprio per questo, c'è da credere che gli uomini di D'Agostino, forti delle ultime esaltanti prestazioni, scenderanno in campo con l'unico obiettivo di vincere. Dalla parte dei sangrini ci sono gli ultimi importanti risultati conseguiti. Diciassette punti nelle ultime otto partite sono una garanzia di affidabilità notevole. A ciò, fatto ancora più importante, bisogna sottolineare che la Val Di Sangro è reduce da ben quattro vittorie consecutive in casa.
Per la quinta “meraviglia” tra le mura amiche, però, mancherà per squalifica Cacciaglia, uno dei protagonisti assoluti di questa parte finale di stagione. La sua assenza, inutile nascondersi dietro un dito, è pesante e costringerà il tecnico sannita D'Agostino ad operare probabilmente qualche variazione tattica rispetto le ultime domeniche. Per il resto conferma a grandi linee dello stesso undici vittorioso 3-1 a Monopoli, con la presenza dall'inizio di Galuppi, Epifani, Fiorotto e Sanguinetti.
In casa Catanzaro era scontato alla vigilia l'utilizzo di diversi giovani della primavera, ma il deferimento inatteso giunto in società ieri cambierà con ogni probabilità un po' le carte in tavola. Il club giallorosso rischia due punti di penalizzazione per il mancato pagamento degli emolumenti di luglio, agosto e settembre 2007 entro il 31 dicembre 2007 e per non aver pagato l'Irpef di settembre 2007 entro il 31 Gennaio 2008. Una cattiva notizia per i sangrini, che affronteranno in questo caso un Catanzaro motivato a conquistare punti importanti per evitare di essere coinvolto nei play-out.
Arbitro della contesa sarà Gianluca Barbiero di Vicenza, coadiuvato da Libertino e Quadrano
La Val Di Sangro ha 35 punti in classifica. Le dirette concorrenti Andria (34 punti, ndr), Scafatese e Sangiuseppese (32 punti, ndr), giocano rispettivamente a Lamezia, in casa della Real Marcianise ed in casa con il Monopoli.

VALLE DEL GIOVENCO. Domenica finalmente giunge al termine questo campionato per la Valle Del Giovenco, che da diverse settimane si trascina stanca all'appuntamento play-off. Con il secondo posto archiviato da almeno un mese e mezzo, il compito del tecnico Cappellacci è stato soprattutto quello, difficile, di motivare un gruppo che non aveva e che non ha più nulla da chiedere a questo torneo regolare. Nelle ultime uscite dei biancoverdi la differenza con le altre compagini, non a caso, l'hanno fatta, in larga parte, le motivazioni. Anche domenica il Pescina sarà ospite di una squadra, la Vibonese, in pena lotta per qualcosa di importante, nella fattispecie evitare il quintultimo posto. L'obiettivo, per gli uomini di Cappellacci, sarà quello di onorare fino in fondo questo campionato, evitando di fare figuracce. Il tecnico dei biancoverdi, ad ogni modo, mescolerà un po' le carte rispetto le ultime uscite e potrebbe dar spazio a qualche giovane proveniente dal vivaio. Cappellacci, ad ogni modo, ha a completa disposizione tutta la propria rosa.
Vibonese-Pescina verrà diretta da Antonio Bernalda di Barletta.
Conclusa l'ultima “fatica” a Vibo Valentia, la Valle Del Giovenco potrà tuffarsi sui play-off, che avranno inizio tra due settimane. Ancora da definire a novanta minuti dal termine l'avversaria del Pescina che, a seconda dei risultati, sarà il Celano, la Vigor Lamezia o il Monopoli. I biancoverdi, comunque, nel corso del campionato risultano imbattuti con tutte e tre le possibili avversarie della semifinale play-off.

Andrea Sacchini 03/05/2008